Come installare una stufa in ghisa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La ghisa è una lega composta da ferro e carbonio; questo materiale è utilizzato per il rivestimento delle stufe a legna in quanto è un ottimo conduttore di calore. La ghisa è in grado di accumulare le radiazioni termiche che rilascia lentamente nell'ambiente; in questo modo permette un notevole risparmio energetico rispetto alle stufe costruite con altri tipi di materiali. Ultimamente, grazie anche agli incentivi governativi, si è diffuso molto questo "antico" metodo di riscaldamento. Molte persone hanno comprato una stufa a legna, scegliendola in ghisa. In questo tutorial si danno dei consigli su come l'installare una stufa in ghisa.

25

Conoscere le norme

Prima di effettuare l'installazione della stufa in ghisa bisogna conoscere alcune norme. Innanzitutto si deve scegliere l'ambiente della casa dove vogliamo posizionata; occorre tener presente che essa non può essere collocata dove ci sono caldaie funzionanti a gas (una scintilla può essere pericolosa). Bisogna poi accertarsi della presenza di una canna fumaria oppure di un adeguato foro nel muro per il passaggio dei tubi che costituiscono il canale da fumo.

35

Considerare le istruzioni del costruttore

Occorre prendere in considerazione le istruzioni del costruttore. Alcune ditte non concedono la garanzia alla stufa se non è installata da personale specializzato. Per questo motivo soltanto se la marca scelta dà la possibilità di un'installazione in economia si puoi procedere personalmente a mettere in funzione la stufa. Se il produttore permette l'installazione con il metodo fai da te bisogna verificare se il pavimento riesce a reggere il peso della stufa.

Continua la lettura
45

Cosa fare in caso di dubbi

Gli apparecchi in ghisa hanno un peso notevole; se abbiamo dei dubbi è opportuno posizionare un pannello in materiale refrattario nel posto dove mettiamo la stufa. Questa attenzione va posta anche se il pavimento è di parquet o di altro materiale infiammabile. Il pannello deve essere più largo della base della stufa e va posizionato in una zona piana. Nell'ambiente è indispensabile una presa d'aria comunicante con l'esterno per non consumare tutto l'ossigeno presente.

55

Avere il canale da fumo

Il canale da fumo è necessario e per un buon tiraggio si devono avere minimo 5 metri di tubi. Essi devono avere un andamento verticale e le piegature devono avere un'angolazione non superiore ai 45°. I tubi non devono essere flessibili, ma devono essere in ferro o in acciaio; se c'è una canna fumaria si possono inserire al suo interno. I tubi devono essere facilmente accessibili per pulirli e liberarli dalla fuliggine. Dopo aver installato i tubi per lo scarico del fumo bisogna accendere la stufa per verificare se ci sono fuoriuscite di fumo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come coprire i tubi della stufa

Le stufe sono delle apparecchiature utilizzate per il riscaldamento degli ambienti domestici. Possono essere in ghisa, ceramica, acciaio o di altri materiali e sono alimentate da varie tipologie di combustibile. Le principali tipologie di stufe sono solitamente...
Economia Domestica

5 tipologie di stufa ecologica

Viviamo in un periodo in cui l'inquinamento ha raggiunto tassi elevatissimi, ed è quindi necessario ricercare, soprattutto nell'ambito del riscaldamento, delle alternative alle nocività prodotte nel corso dei secoli. Cercheremo quindi di descrivere...
Economia Domestica

Come accendere il fuoco in una stufa a legna

Le stufe a legna, come tutti sapete utilizzano il legno come combustibile. Esse possono essere realizzate in ghisa, in ceramica o in acciaio e possono diventare un vero e proprio oggetto di design. Attraverso il loro utilizzo si può ottenere una resa...
Pulizia della Casa

Come pulire una stufa a legna

La ghisa è un materiale poroso quindi con il tempo le sue superfici si ricoprono di una notevole quantità di materiali che bisogna periodicamente eliminare. Pulire una stufa a legna è un'importante operazione di manutenzione, sia per un problema estetico,...
Arredamento

Come scegliere una stufa a legna

In passato la stufa a legna veniva scelta semplicemente per riscaldare gli ambienti domestici. Oggigiorno, oltre ad essere utilizzata per la funzione principale, è divenuta un vero e proprio complemento d'arredo da sposare con l'arredamento e lo stile...
Pulizia della Casa

Come pulire una stufa in ghisa arrugginita

Quasi ogni materiale presente nell'ambiente è attaccabile dall'ossigeno contenuto nell'aria che respiriamo. La reazione che provoca l'ossigeno a contatto con i metalli si chiama ossidazione. Gli ossidi, oltre a rovinare aspetto l'estetico, tendono anche...
Arredamento

Come scegliere il rivestimento per la stufa

La stufa oggi ha conquistato un ruolo importante nell'arredamento. Oltre alla funzionalità si va sempre più affermando anche il lato estetico, con tutti i vari tipi di rivestimenti che il mercato ci offre. Tuttavia in base allo spazio che abbiamo a...
Economia Domestica

I vantaggi e gli svantaggi delle stufe a pellet

Le stufe a pellet bruciano segatura compressa per generare calore. Si possono utilizzare in spazi residenziali oppure a livello industriale. Il riscaldamento con stufe a pellet presenta sia aspetti positivi che negativi. Nella guida, si elencheranno i...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.