Come illuminare uno studio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sia in tempi passati che attualmente, si tende a lasciare all'illuminazione l'ultimo posto in termini di pianificazione e, relativo acquisto dei lampadari o punti luce, mentre invece andrebbe pianificata preventivamente, in fase di costruzione e arredo, in modo tale da potere effettuare eventuali cambiamenti in tempo utile. Generalmente una buona illuminazione in uno studio, a prescindere se deve essere: uno studio medico, legale, fotografico, ecc., non soltanto contribuisce al benessere visivo di chi ci vive e ci lavora ma, è anche in grado di creare uno spazio gradevole e di grande effetto. Chiunque acceda all'interno di questa stanza dovrà percepire una sensazione di accoglienza e cordialità. Naturalmente in uno studio non può certamente mancare la classica lampada da tavolo che, riesca a fornire la giusta luce, per leggere, scrivere, disegnare, ecc. Tuttavia se nello studio si trova posizionata una poltrona e magari un porta riviste, anche una lampada a terra sarebbe l'ideale. Certo, scelta in base all'arredamento con cui vorrete arredare il vostro studio. Adesso non ci rimane che seguire gli utili consigli che ci propone questa guida su come illuminare uno studio.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Pianificazione dell'impianto elettrico - Fonti luminose di vario genere
37

Parlando di "studio" come ambiente domestico, ci viene in mente, una zona della casa, se la casa è abbastanza grande, adibita al lavoro qualunque esso sia. Quando si lavora, è di notevole importanza pensare all'ausilio delle fonti luminose efficaci, ciò per rendere, il lavoro stesso, molto più agevole, ed evitare di affaticare la vista. Per questi motivi la scelta delle luci andrà effettuata con attenzione.

47

In primo luogo sarebbe opportuno installare una luce centrale diffusa, che possa illuminare bene l'intera stanza. Opterei anche, per un lume da tavola ed eventualmente una piantana con potenziometro regolabile, in modo da poter intensificare, qualora vi sia la necessità, l'illuminazione della stanza o del piano di lavoro. Con tre luci differenti, potrete avere a seconda delle esigenze del momento, il giusto grado di illuminazione. Per quel che concerne la lampada da scrivania, ne consiglio una con braccetto orientabile in modo da poter direzionare la luce a vostro piacimento, in relazione al lavoro da svolgere. Nel caso aveste la necessità di tenere sgombra la superficie di lavoro, potrete istallare le due lampade a parete od usufruire di una traversa o piano d'appoggio posto al di sopra della scrivania, montato sulla stessa, o in alternativa, montato a parete.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Nella realizzazione di uno studio, sarebbe buono anche avvalersi della luce naturale e quindi posizionare scrivanie e piani di lavoro in modo che possano godere, al massimo, dell'illuminazione esterna prodotta dai raggi solari. Infine, evitate le luci al neon, le quali se pur illuminando bene gli ambienti, e consumando poca corrente, non sono molto indicate per la vista, in alternativa, preferite faretti dicroici ad incasso, questo anche in relazione al vostro gusto e qualora non siate degli amanti dei lampadari o delle plafoniere. Predisponete una presa elettrica per ogni parete, o almeno su tre pareti, in modo da poter aggiungere, all'occorrenza altri punti luce o macchinari utili per il vostro studio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare uno studio per renderlo più funzionale

Oggi, avere uno studio, non è più una prerogativa di pochi professionisti che, spesso, si portano il lavoro a casa. È diventato un ambiente indispensabile ...
Arredamento

Come scegliere l'illuminazione per la casa

Anche il più esperto degli architetti può avere delle perplessità nel momento in cui deve progettare l’impianto d'illuminazione per un'abitazione civile. La ...
Ristrutturazione

Come progettare i punti luce in una casa

Qualsiasi attività domestica necessita di un livello di illuminazione specifico e misurabile, dal momento che lo scopo è quello di ottenere un'illuminazione confortevole e ...
Arredamento

5 idee per sfruttare al meglio lo spazio in uno studio

Se anche tu lavori in uno studio ti sarei accorto che la confusione regna sovrana. Carte dappertutto, carpette colorate, post-it fin sopra al computer. Tutta ...
Arredamento

5 idee creative per rendere più funzionale il tuo studio in casa

Oggigiorno, avere uno studio o un angolo studio in casa, è diventato quasi necessario. Che tu voglia leggere un buon libro, studiare o portarti il ...
Arredamento

5 consigli per arredare un piccolo studio

Quando si abita in un appartamento dalle modeste dimensioni creare uno studio per poter lavorare tranquillamente anche da casa. Può sembrare difficile riuscire ad adattarsi ...
Arredamento

Come arredare uno studio lungo e stretto

Quando ti trovi a dover affrontare l'arredo di un locale da adibire a studio, l'ultima cosa che vorresti è che si presenti stretto ...
Economia Domestica

5 modi per illuminare una mansarda

Al giorno d'oggi molte abitazioni, soprattutto nei centri cittadini, possiedono all'ultimo piano una mansarda, cioè un piccolo spazio, ricavato nel sotto tetto, in ...
Arredamento

Come arredare lo studio

A differenza delle altre aree della casa, lo studio è la parte che maggiormente richiede di essere personalizzata in base alle proprie esigenze, per offrirci ...
Arredamento

10 idee per arredare il tuo studio

Come vedremo nel corso di questa guida, le decorazioni e lo stile d'arredamento della casa, sono aspetti importanti da non lasciare mai al caso ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.