Come fare l'amido in casa

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L’ amido è uno zucchero polisaccaride che generalmente costituisce alimenti di base come pane, riso, patate e pasta. Essendo un composto polisaccaride la sua struttura è caratterizzata da numerose unità di glucosio legate tra loro da legami molecolari molto forti. Proprio per questo motivo la cellulosa, componente essenziale delle piante, possiede tra le sue proprietà quelle della resistenza e dell'alta flessibilità. L'amido fin dai tempi meno recenti è utilizzato come prodotto indurente per la tecnica della stiratura dei capi d'abbigliamento, ma anche a scopo benefico per la pelle, in quanto può ridare energie alle gambe stanche grazie secondo un procedimento estetico ed energizzante che prevede varie sedute di bagni di bellezza. In questa occasione presenteremo una guida grazie alla quale potrete realizzare in piena autonomia due ricette che prevedono come obiettivo principale quello di fare l'amido in casa.

24

La prima ricetta è quella del mais. Si comincia utilizzando una bottiglietta con applicatore spray nella quale vengono versate due tazze di acqua calda e un cucchiaino pieno di amido di mais. A questo punto dobbiamo agitare il flacone, fino a quando si otterrà il completo scioglimento dell’ amido di mais. Questa soluzione può risultare efficace soprattutto nel campo della stiratura. Se le nostre esigenze richiedono capi di abbigliamento più rigidi nel normale o quantomeno più sostenuti, basta aggiungere un molteplice cucchiaino di amido di mais.

34

La seconda ricetta che prendiamo in considerazione è quella a base di patate. Si comincia privando la patata della sua buccia, tagliando eventuali protuberanze e parti incolori. Se vogliamo fare anche di questo tipo di amido un altro strumento di stiratura, non basta altro che utilizzare esclusivamente la parte di colore bianco del tubero. In seconda battuta si procede con la triturazione del tubero in un recipiente, successivamente si versa un litro d’ acqua per poi mescolare il tutto fino ad ottenere un prodotto omogeneo e dal colore opaco. A questo punto si travasa il prodotto in una ciotola pulita con l’ ausilio di un colino, così da eliminare tutta la parte grattugiata della patata. Il passo successivo prevede l'aggiunta di un ulteriore litro d’ acqua per poi lasciar riposare il tutto per circa un’ ora. Trascorso il tempo richiesto, dovremo vedere l’ amido bianco depositato sul fondo della ciotola.

Continua la lettura
44

Fatto ciò bisognerà travasare il liquido in un’ altra ciotola e lasciare riposare ciò che è stato ottenuto per altri 30 minuti sotto la protezione di uno strofinaccio. In conclusione di questa fase, dobbiamo versare il tutto in un pentolino antiaderente e mescolare fino ad ottenere una miscela liscia e compatta. Mentre facciamo quest’ operazione, incorporiamo al miscuglio un quarto di tazza di acqua fredda. Aggiungiamo due tazze di acqua bollente, mescolando costantemente il contenuto per fargli mantenere la medesima consistenza. Passiamo alla cottura del composto per due o tre minuti. Dopodiché versiamo il preparato in una bottiglia con erogatore e aggiungiamo una tazza di acqua fredda. Ecco il nostro amido pronto. Questa ricetta è utile soprattutto per i bagni di bellezza, che servono anche da antistress e per ridurre marginalmente la cellulite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come ottenere dell'amido dalle foglie

In tutte le foglie delle piante esposte per la maggior parte della giornata al sole, è contenuta una preziosa sostanza, una sorta di riserva energetica utilissima per la salute della pianta stessa. Questa sostanza prende il nome di amido. Mettendo in...
Economia Domestica

Come utilizzare l'amido di riso

Molto spesso, quando abbiamo bisogni di particolari prodotti per la casa come ad esempio detersivi, deodoranti per armadi, ecc. Preferiamo acquistare degli appositi prodotti già pronti per essere utilizzati, recandoci presso dei negozi specializzati...
Pulizia della Casa

Errori da evitare nello stiro delle tende a pacchetto

Se amate arredare la vostra casa sicuramente date molta importanza alla scelta delle tende. Questo complemento di arredo infatti rende la casa più bella, luminosa ed accogliente. La scelta per quanto riguarda le tende è molto vasta, dato che in commercio...
Pulizia della Casa

Come lavare ed inamidare centrini e pizzi in cotone

Per tutti coloro che fossero interessati ad un irrigidimento dei propri capi ricamati con la tecnica dell'uncinetto, esistono numerosi metodi che si possono adoperare. Ovviamente esistono tantissimi prodotti in commercio in grado di soddisfare questa...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie di the e di caffè dalle tazze di porcellana

Gli amanti del the o i consumatori abituali di caffè sanno bene che, prima o poi, il nostro abituale servizio di porcellana o la nostra tazza preferita, finirà per mostrare delle macchie scure, in genere anelli marroncini deposti sul fondo. Se si prova...
Economia Domestica

Come stirare un capo d'abbilgliamento in lino

Stirare è un lavoro domestico abbastanza impegnativo e faticoso per la maggior parte delle massaie italiane. Il processo di stiratura varia in base alla forma ed al tessuto con cui il capo è stato realizzato. Per questo motivo esistono diverse tecniche...
Economia Domestica

5 usi alternativi della patata

La patata è un tubero particolarmente apprezzato in cucina. Ricca di vitamine, amido e potassio, si presta alla preparazione delle ricette più disparate. Lessa, arrosto o fritta, risulta molto gradita ad adulti e piccini. Ma lo sapete che la patata...
Pulizia della Casa

Come lavare i tappeti a secco

State notando che il tappeto del salotto non possiede tonalità accese e brillanti, ma abbastanza scialbe e spente, e sprigiona un odore non piacevole? E oltre a questo non c'è il tempo o la pazienza per portarlo in lavanderia. Se si presenta questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.