Come fare a lavare ed asciugare i capi di lino

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In genere i tessuti pregiati in commercio sono di lino. Il lino è una fibra tessile morbida, flessibile e resistente. Dato il suo alto prezzo, molto spesso le persone preferiscono altri tessuti più economici, come il cotone. Il lino inoltre è un tessuto molto delicato e quindi necessita di particolari accorgimenti per il lavaggio e durante l'asciugatura. Se i capi di lino risultano particolarmente delicati si consiglia di rivolgersi ad una lavanderia specializzata. In caso contrario possiamo farlo comodamente in casa nostra, risparmiando il costo della lavanderia. Questa guida illustra qualche suggerimento su come fare a lavare ed asciugare i capi di lino. Vediamo insieme di cosa si tratta.

27

Occorrente

  • Soluzione di acqua tiepida e acqua ossigenata a 10 volumi
  • Sapone neutro
  • Composto di sale e aceto bianco
  • Detersivo per capi delicati
  • Detersivo specifico per il lino
  • Asciugatrice
  • Teli di spugna
  • Stendibiancheria
  • Telo di cotone
  • Ferro da stiro
37

I capi di lino tendono ad ingiallire ed a sgualcire con estrema facilità. Perciò non meravigliamoci se dopo poche ore il capo di lino apparirà stropicciato. La prevenzione è sempre la soluzione migliore anche per quanto riguarda i capi di lino. Le macchie si tolgono difficilmente da qualsiasi tipo di tessuto, maggiormente su questi capi molto delicati. Anche facendo molta attenzione a non macchiare il tessuto di lino, questo può capitare accidentalmente a chiunque. Fortunatamente anche per le macchie sui capi di lino esistono dei rimedi specifici molto efficaci.

47

Se i capi di lino sono di colore bianco, allora possiamo rimuovere i frequenti aloni di sudore, ma anche altri tipi di ingiallimento del tessuto, con una soluzione di acqua tiepida e acqua ossigenata a 10 volumi. Poi laviamo i capi di lino con il sapone neutro. Evitiamo assolutamente la candeggina poiché ingiallirebbe ulteriormente i capi di lino e provocherebbe la corrosione delle fibre. Se a macchiarsi sono capi di lino colorati o scuri, ad esempio con del vino o della frutta, tamponiamoli subito con un composto di sale e aceto bianco. Dovrà seguire ovviamente un lavaggio accurato.

Continua la lettura
57

Il lavaggio quotidiano dei capi di lino va fatto con acqua fredda, se colorati, oppure in acqua tiepida, se bianchi. Lavare i capi di lino in lavatrice è possibile, ma utilizzando un detersivo per capi delicati, per quelli colorati, oppure specifico per il lino, se bianchi. In ogni caso impostiamo la temperatura dell'acqua su medio - bassa ed una centrifuga delicata. Proseguiamo con l'asciugatura. Si consiglia di asciugare i capi di lino, all'interno dell'asciugatrice, posizionandoli tra due teli di spugna. Se invece volessimo stenderli nel modo classico, cioè sullo stendibiancheria, evitiamo si esporli alla luce diretta del sole. Inoltre per non farli indurire troppo, proteggiamoli con un telo di cotone. La stiratura deve avvenire sui capi di lino ancora leggermente umidi. In questo modo riusciremo a stirare tutte le pieghe. Ricordiamoci di stirare i capi di lino al rovescio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitiamo di utilizzare la candeggia sui capi di lino
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come progettare un angolo lavanderia

Riuscire a realizzare, nella propria abitazione, uno spazio riservato ai principali lavori domestici, è il desiderio di moltissime donne. Ci sono, ad esempio, alcune importanti attività come lavare i vestiti, farli asciugare e stirarli, a cui non si...
Arredamento

Come Organizzare Una Lavanderia

Una lavanderia può essere grande o piccola e si può organizzare in una stanza, in un bagno, nel sottoscala oppure sul balcone. In ogni caso lo spazio deve essere abbastanza ampio per poter effettuare molteplici funzioni: raccogliere e lavare i panni...
Arredamento

Come arredare una lavanderia-stireria

Quando si arreda la casa si pensa sempre di arredare le camere principali. La prima regola è quella di rendere la cucina e il soggiorno due ambienti abitabili. Mentre, le camere da letto e il bagno vengono arredate in modo confortevole. Ma, non si pensa...
Ristrutturazione

Come progettare la lavanderia

Nel progettare un appartamento è fondamentale dedicare molta attenzione alla gestione degli spazi. Una casa deve necessariamente avere delle stanze da dedicare a particolari funzioni. Le prime stanze a cui pensiamo sono la cucina e i bagni, dato che...
Arredamento

Come arredare una lavanderia di casa

Possedere uno spazio, anche piccolissimo, dove porre la lavatrice e la biancheria, è sicuramente il sogno di tutte le casalinghe. La lavatrice, infatti, è uno degli elettrodomestici più amato dalle donne, quello al quale non saprebbero mai rinunciare....
Arredamento

Come organizzare la zona lavanderia

Esisterà qualcuno al mondo che ami fare i lavori domestici, che non sia una florida bellezza anni '50, protagonista di un telefilm americano? Non credo proprio. Tuttavia, sta di fatto che, amati o meno, non vanno trascurati, o si accumulano, e allora...
Arredamento

Come progettare una lavanderia in cantina

La lavatrice occupa molto spazio e risulta spesso scomoda dentro casa. Se poi abbiamo un bagno piccolo dobbiamo per forza metterla in cucina. Inoltre il rumore della centrifuga è davvero fastidioso, e può disturbarci in quei pochi momenti che abbiamo...
Arredamento

Come organizzare un locale di servizio

Quando si cambia casa è fondamentale organizzare al meglio gli spazi, per mantenere un certo ordine in casa e per distinguere un locale di servizio da un luogo di accoglienza e di soggiorno. I locali di servizio sono solitamente quelli che vengono adibiti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.