Come far risplendere le piastrelle

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le pulizie quotidiane oppure settimanali sono indispensabili per evitare che lo sporco si concentra in maniera indelebile. Se i lavori di casa non si eseguono regolarmente si corre il rischio di dover agire con dei prodotti aggressivi per eliminare lo sporco ostinato. Nella guida vengono indicati alcuni metodi per far risplendere le piastrelle. Questa operazione è abbastanza noiosa da svolgere ma dà la possibilità di garantire l'igiene in tutta la casa. Leggendo il tutorial si hanno dei semplici consigli su come far risplendere le piastrelle della propria casa.

26

Occorrente

  • Fecola di patate
  • acqua ossigenata
  • sgrassatore
  • spugnetta ruvida
  • alcool o candeggina
36

Consigli

Le piastrelle si sporcano molto facilmente e devono essere lavate giornalmente per evitare il formarsi di unto ed incrostazioni. È preferibile durante questa operazione non utilizzare prodotti aggressivi oppure tossici che, se respirati, arrecano danni alla propria salute. Bisogna prendere una spugna che ha una superficie leggermente ruvida per non rischiare di graffiare le piastrelle. La spugnetta deve essere intrisa di acqua e sapone oppure di acqua con un po' di candeggina.

46

Come pulire

È opportuno pulire accuratamente la superficie, facendo agire il prodotto per qualche minuto; poi, si deve procedere con il normale risciacquo. A questo punto le piastrelle risplendono a meno che lo sporco non è abbastanza resistente. La parte più noiosa e ostica da pulire sono le fughe tra una piastrella e l'altra, cioè dove si addensano i residui di schiuma che provocano il loro annerimento. Le fughe sono di un materiale differente (collante o cemento) per cui hanno bisogno di un altro tipo di trattamento per tornare al colore di origine. Esistono in commercio dei prodotti già pronti da diluire con dell'acqua, ma si può anche adoperare una miscela preparata con le proprie mani.

Continua la lettura
56

Preparazione composto

Bisogna prendere un bicchiere e riempirlo fino a metà con dell'acqua ossigenata. Successivamente si devono aggiungere un paio di cucchiai di fecola di patate. Si deve poi mescolare il tutto fino a quando non si ottiene un composto compatto ed eterogeneo. A questo punto si può cominciare a distribuire la pasta ottenuta sulle fessure, tra una mattonella e l'altra. Per quanto riguarda le mattonelle del bagno bisogna prima assicurarsi di avere eliminato tutto il calcare anche dalle parti più interne. In seguito si deve distribuire il composto strofiniamolo con una spugnetta bagnata con dell'olio di gomito. Poi, si risciacqua fino a quando non si elimina ogni traccia di impasto di fecola di patate.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Strofinate le fughe con movimenti circolari.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come far risplendere vetri e specchi

Curare alla perfezione i vetri e gli specchi della nostra casa è un qualcosa di fondamentale se vogliamo vivere sempre in una casa pulita e soprattutto accogliente. Col tempo vetri e specchi tendono a perdere la brillantezza, proprio per questo sarà...
Pulizia della Casa

Come far risplendere l'argenteria

Spesso in una casa è presente argenteria di vario tipo. Tra tutti gli oggetti questi hanno bisogno di una costante pulizia. Pulire correttamente i nostri oggetti in argento, è sicuramente un qualcosa di molto importante che ci permette di preservare...
Pulizia della Casa

Come lavare il bagno

La stanza da bagno è una zona della casa che richiede particolari attenzioni. Nel passato, a livello estetico, ad essa non si prestavano peculiari accorgimenti. Oggigiorno invece, con l'evoluzione del mercato dell'idraulica e dell'arredamento, si creano...
Pulizia della Casa

Come pulire le fughe delle piastrelle

Occuparsi della casa è un lavoro quotidiano che richiede molto impegno e fatica. Tra i lavori più faticosi quello di pulire le piastrelle. Questo diventa ancora più pesante se troviamo delle fughe. Si tratta di impurità che si accumulano quando si...
Pulizia della Casa

10 consigli per sbiancare le fughe delle piastrelle

Chiunque abbia in casa un pavimento in piastrelle, sa bene che le fughe si sporcano molto facilmente. Queste linee che separano le piastrelle le une dalle altre, essendo delle rientranze, tendono infatti ad accumulare sporcizia e altri residui. Per questo...
Pulizia della Casa

Come pulire le giunzioni delle piastrelle del bagno

Sarà capitato a tutti, almeno una volta, di notare che le giunzioni tra le piastrelle, comunemente dette fughe, fossero sporche.Magari c'era della muffa, oppure del comune sporco accumulato che, pulendo superficialmente le piastrelle senza concentrarsi...
Pulizia della Casa

Come pulire le fughe delle piastrelle con il bicarbonato

Mantenere l'ambiente domestico salubre e in ordine è un'attività da svolgere quotidianamente. Le persone casalinghe lo sanno bene: una casa limpida è una casa più vivibile. Naturalmente non si tratta solo di una questione estetica. È prima di tutto...
Ristrutturazione

Come rinnovare le fughe nelle piastrelle e pavimenti

Sia sui pavimenti che sulle pareti, in tinta unita o fantasia, le piastrelle creano una bella decorazione, di cui una delle caratteristiche principali, è costituita dalla durata, dato che è difficile logorarle. Alle volte, però, può accadere di dover...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.