Come far maturare gli ortaggi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se per passione coltiviamo ortaggi ed intendiamo raccoglierli un pochino prima per farli maturare, è importante sapere che richiedono un minimo di accortezza, anche se non si tratta di nulla di difficile. In questa guida tuttavia forniamo alcuni semplici suggerimenti, su come far maturare gli ortaggi nel modo migliore.

24

Innanzitutto, li lasciamo ancora per due o tre giorni in modo da ottenere effettivamente la maturazione desiderata. Infine, dopo aver illustrato questa semplice ma efficace tecnica per far maturare gli ortaggi raccolti in anticipo, è da sottolineare che se il nostro orto è multifunzionale e ne produce diversi tipi, non bisogna mai mischiarli tra loro, per evitare che possano trasmettersi delle malattie. In questo caso, l'uso di più sacchetti, va bene per inserire melanzane, peperoni, cetrioli, cavoli, pomodori e zucchine, tanto per citare alcuni dei classici ortaggi facilmente coltivabili nell'orto di casa.

34

In caso contrario quando disponiamo di ortaggi che sono troppo acerbi e quindi non ancora commestibili, conviene farli maturare, poiché si arricchiscono di sapore, fibre e vitamine. Raccogliendoli quando si presentano ancora duri e di un colore verdastro, significa che occorrono alcuni giorni prima che siano pronti per l'uso culinario, per cui conviene tagliare un po' di fusto dalla pianta con sopra gli ortaggi. Il taglio, deve essere fatto in diagonale con una tronchese per il giardinaggio, onde evitare che possano ammalarsi e quindi compromettere il successivo raccolto.

Continua la lettura
44

Una volta effettuata questa operazione, gli ortaggi con tutto il gambo, vanno messi in un sacchetto di carta, in particolare quello usato per i generi alimentari di un colore scuro, ideale perché impedisce alla luce di penetrare. Il sacchetto, va poi posizionato in un ambiente privo di umidità, in quanto potrebbe far maturare velocemente l'ortaggio, e renderlo molle e fradicio. Il tempo necessario per tenerlo in questa forma rudimentale di incubazione, deve essere di poco inferiore ad una settimana, e dopo quattro giorni possiamo aprire un attimo il sacchetto, e vedere se tutto procede per il verso giusto. La prova da fare è quella di premere delicatamente gli ortaggi, per constatare che la consistenza è già sufficiente per i nostri gusti, per cui possiamo rimuoverli anticipatamente dal sacchetto, e conservarli nell'apposito contenitore in un luogo fresco e ventilato. Insomma, se hai seguito bene tutti i passagi avrai fatto maturare come si deve tutto gli ortaggi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare la camera da letto

La stanza più intima e personale della casa è sicuramente la camera da letto, luogo del relax e del riposo. Scegliere l'arredo più consono all'ambiente è determinante per conciliare il vostro sonno e creare un luogo piacevole per ristorarvi dalle...
Economia Domestica

10 usi alternativi della carta di giornale

Come vedremo nel corso di questo tutorial, alcuni oggetti, come ad esempio della semplice carta di giornale, può essere utilizzata per tanti scopi, ricorrendo ad una sorta di riciclo creativo della carta. Se siete interessati a scoprire ulteriori informazioni...
Economia Domestica

10 cibi da non conservare in frigo

Quante volte capita di storcere il naso prendendo qualcosa dal frigo, perché è andato a male? La conservazione dei cibi in frigo deve essere un'abitudine consapevole, e non spropositata. Svariati alimenti non necessitano di essere riposti proprio lì,...
Economia Domestica

Come conservare i kiwi appena raccolti

I kiwi sono frutti estremamente ricchi di vitamina C, vitamina E, minerali e carotene, ma la cosa più interessante sta nel fatto che tali frutti sono davvero poveri di calorie, proprio per questo motivo possono essere inseriti nell'alimentazione di chiunque...
Esterni

Come realizzare un orto a bassa manutenzione

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un po' di impegno e un grande amore per il verde, è possibile realizzare un orto senza preoccuparsi di dover dedicare tempo e fatica per la sua manutenzione, seguendo una serie di dritte basilari...
Esterni

Come scegliere gli attrezzi per l'orto

Curare il proprio orto è sempre buona norma, per poter così beneficiare di tutti i prodotti che esso può produrre. Per tenerlo sempre in ordine e per far crescere le varie piante e i frutti nel modo adeguato, occorre utilizzare gli utensili e gli attrezzi...
Esterni

Come risparmiare acqua nell'orto

Soprattutto durante il periodo estivo, diventa una priorità il risparmio dell'acqua. Nel rispetto della collettività dunque, è necessario attuare una serie di comportamenti che conducano in questa direzione. L'esigenza si fa ancora più pressante per...
Economia Domestica

Come lavare la verdura dell'orto

Le verdure che utilizziamo per preparare i nostri cibi vanno pulite con cura, sia quelle acquistate al supermercato che quelle provenienti dall'orto della nostra casa. Anche se non usiamo pesticidi per crescerle dovremo comunque fare attenzione per disinfettarle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.