Come eliminare una macchia di vino rosso dai tessuti

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Ecco come eliminare una macchia di vino rosso dai tessuti. Capita molto spesso di rovesciare accidentalmente un bicchiere di vino sulla tovaglia o sulla camicia. Il "disastro" si può risolvere in poche e semplici mosse. L'importante è agire tempestivamente, per evitare che il tannino del vino penetri a fondo nelle fibre del tessuto, ed utilizzare i prodotti più appropriati, che rimuoveranno le macchie senza danneggiare i tessuti.

25

Occorrente

  • acqua minerale
  • detersivo neutro o sapone di Marsiglia
  • candeggina per delicati
  • smacchiatore
  • perossido di idrogeno
35

Acquistate un prodotto smacchiante adatto, prelevatene una dose sufficiente ed applicatela sulla macchia, lasciando agire per il tempo indicato sulla confezione (di solito bastano 30-40 minuti). Mettete poi a bagno per una notte intera il capo d'abbigliamento o la tovaglia. Preferite l'acqua fredda, che eliminerà il resto del vino dalle fibre e le renderà più facili da trattare.
Successivamente, in una bacinella non metallica, mescolate in parti uguali un detersivo liquido neutro o di Marsiglia, acqua mineralizzata e perossido di idrogeno. Questa sostanza è generalmente utilizzata per il primo soccorso e potete acquistarla presso le farmacie o in un centro commerciale. Evitate il perossido se il tessuto in questione è seta, taffetà o pizzo.

45

Prima di immergere il capo nella miscela appena preparata, intingeteci una cucitura nascosta o un'altra area non visibile, in modo da verificare che il tessuto non si rovini. Fatto questo, tamponate un po' della soluzione direttamente sulla macchia. Aspettate una decina di minuti, poi immergete il capo nella bacinella, permettendo così all'area rovinata di saturare completamente. Se le macchie dovessero essere ancora presenti dopo l'ammollo, strofinate delicatamente le zone con una spugna o un panno morbido.

Continua la lettura
55

Risciacquate con abbondante acqua calda e fate asciugare come d'abitudine.
Trattate le macchie di vino rosso più ostinate con una miscela di acqua e aceto di mele. Diluite una parte di aceto con due di acqua minerale ed applicate direttamente sulla zona macchiata. Aspettate un paio di ore, quindi lavate normalmente il capo con un detergente liquido a base di sapone di Marsiglia. Se il tessuto è di cotone naturale e bianco, potete tranquillamente utilizzare la candeggina. Preferite comunque la formula per delicati. In ogni caso, sarebbe bene scegliere il lavaggio a mano. La lavatrice, anche se più efficace, potrebbe causare un'espansione della macchia stessa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di umido dalla biancheria

Durante le stagioni più umide, facilmente la biancheria si impregna di quell'odore tipico di muffa, molto fastidioso e pungente. In genere, capita a seguito di una cattiva asciugatura. Altre volte, invece, quando i panni vengono lasciati in lavatrice...
Pulizia della Casa

Come sbiancare i contenitori di plastica ingialliti

I contenitori in plastica sono ideali per poter conservare gli alimenti. Col passar del tempo e con l'utilizzo essi tendono a macchiarsi; infatti, assumono una tonalità di giallo poco gradevole a vedersi. Per evitare di gettarli e per cercare di risparmiare...
Pulizia della Casa

Come pulire i vetri senza detersivi

La pulizia dei vetri è tra le attività domestiche che impegnano maggiormente tempo, tuttavia è fondamentale nella cura dell'ambiente casalingo. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati dei prodotti di detersione specifici, che troviamo facilmente...
Pulizia della Casa

Come pulire le scale di un condominio

Mantenere un condominio pulito ed in ordine non è un impegno semplice da portare a termine. Infatti, spesso non si può contare su un servizio professionale, ad esempio quello offerto da una portineria oppure da una ditta delle pulizie. La maggior parte...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di rossetto dai vestiti

Quasi tutte le donne amano truccarsi. Da molto tempo il mondo del makeup è in fermento. Ogni mese nuovi prodotti arrivano nelle nostre case. Il rossetto è un elemento indispensabile per rendere una bocca sensuale e accattivante ed in poche sono in grado...
Pulizia della Casa

Come pulire un tagliere da cucina

I taglieri, soprattutto quelli in legno, sono tra gli utensili più utilizzati in cucina. Grazie ad essi, infatti, è possibile tagliare ed affettare qualsiasi cosa senza correre il rischio di rovinare tavoli ed altre superfici. È importante però pulire...
Pulizia della Casa

Come pulire macchie di mirtilli

I mirtilli sono ottimi alleati per la salute dell'uomo. Li potete gustare come elemento aggiuntivo in una macedonia o, in alternativa, come ingrediente principale per la preparazione di muffins, torte, crostate, marmellate o succhi. Tuttavia, oltre agli...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dal frigo

La muffa è un fungo che vive e prolifera in luoghi umidi e chiusi o con una scarsa ventilazione. Bevande ed alimenti se vengono lasciati per troppo tempo in frigo possono diventare l’habitat ideale per la proliferazione e diffusione di muffe e batteri....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.