Come eliminare odori cattivi da tappeto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in casa abbiamo dei tappeti che si sono sporcati ed emanano anche dei cattivi odori, possiamo intervenire utilizzando tecniche e prodotti adeguati; infatti, spesso capita che alcuni sono particolarmente intensi e difficili da eliminare, come ad esempio quelli generati dalle urine degli animali domestici o a seguito di presenza di muffa. Nei passi successivi di questa guida, vediamo dunque come ottimizzare al meglio i risultati, per eliminare i cattivi odori dai tappeti.

25

Occorrente

  • Aceto
  • Limone
  • Bicarbonato di sodio
  • Spruzzino
  • Talco
  • Spazzola per abiti
  • Spugna abrasiva
  • Vaporizzatore
35

Ci sono alcuni mangiaodori che essendo naturali non creano problemi alla nostra salute, e quindi sono ideali per sostituire quelli chimici, disponibili invece in commercio. I migliori in tal caso sono l'aceto, il limone, il bicarbonato di sodio ed altri prodotti in polvere, tutti adatti per questa specifica funzione.

45

L'aceto e il limone, se opportunamente cosparsi sul tappeto con un pennello, si rivelano ottimi mangiaodori. Se tuttavia intendiamo penetrare a fondo nelle fibre spesse dei tappeti, possiamo allora creare una sorta di pasta, aggiungendo a secco del bicarbonato di sodio, da applicare poi sull'intera superficie (anteriore e posteriore), e strofinando con una spugna leggermente abrasiva. Alla fine per rimuovere il tutto, si può procedere con un risciacquo e la successiva esposizione al sole per farlo asciugare. A volte i cattivi odori sono generati da piccole macchie che se individuate, ci consentono di ottimizzare il risultato, senza dover necessariamente lavare l'intero tappeto, specie se molto grande. Nello specifico si tratta di applicare dei liquidi e poi, invece di utilizzare l'acqua per il suddetto risciacquo, possiamo adottare una tecnica molto valida ovvero quella dell'assorbimento.

Continua la lettura
55

Il talco è uno dei materiali più indicati per assorbire i liquidi utilizzati per eliminare i cattivi odori; infatti, basta versarlo a macchia di leopardo sulle zone trattate, lasciarlo in posa per almeno un'ora e poi rimuoverlo con una spazzola pulita. Un altro metodo invece è quello di usare uno spruzzino con acqua, limone e bicarbonato di sodio, che poi utilizziamo come nebulizzatore sulla superficie del tappeto, affinché i cattivi odori vengano sopraffatti. Infine se in casa abbiamo un vaporizzatore, allora del bicarbonato di sodio senza alcuna diluizione e il vapore stesso, rappresentano un altro ottimo metodo per pulire, igienizzare e soprattutto vincere definitivamente i cattivi odori che si propagano dai tappeti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

5 consigli per pulire i tappeti

I tappeti sono sicuramente tra i complementi di arredo più diffusi, ma anche i più odiati dalle casalinghe, poiché soggetti a sporcarsi sia a seguito del calpestio con le scarpe che in presenza di animali domestici. Per pulirli in modo adeguato in...
Economia Domestica

Come pulire e conservare i tappeti persiani

I tappeti devono essere calpestati, ma sono necessarie alcune accortezze per non rovinare e danneggiare soprattutto quelli pregiati come i persiani: una buona cura, una costante pulizia e una corretta conservazione ne ravvivano la bellezza e permettono...
Pulizia della Casa

Un modo facile per sbarazzarsi dell' odore del cane dai tappeti

Se in casa avete degli animali domestici come ad esempio un cane, sapete benissimo che di continuo bisogna provvedere ad igienizzare gli ambienti e rimuovere i suoi peli. Tuttavia spesso risulta difficile sbarazzarsi dell 'odore che si impregna sui...
Pulizia della Casa

Come deodorare una stanza

Sono molteplici le cause che possono generare cattivi odori in una stanza, come la cena della sera precedente, animali domestici, biancheria sporca, contenitori per rifiuti, ecc. Trovare la fonte del cattivo odore e sbarazzarsi di esso è il primo passo...
Pulizia della Casa

Cattivi odori della lavastoviglie: consigli per prevenirli

Se dalla nostra lavastoviglie spesso capita di percepire dei cattivi odori, è importante sapere che si possono eliminare e soprattutto prevenirli, se si adottano alcuni semplici ma funzionali interventi periodici. In sostanza si tratta di tenere sempre...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori dalla casa

Una delle cose più fastidiose in una casa è sicuramente il cattivo odore, soprattutto se ci vivono animali, se si fuma o quando si cucinano certi cibi. Un trucco efficace è quello di accendere una candela profumata, ma vediamo in questa guida alcuni...
Pulizia della Casa

Consigli per eliminare i cattivi odori dal forno a microonde

Se avete un forno a microonde che usate spesso sia per la cottura dei cibi che per scongelarli, sicuramente avrete notato che nonostante la pulizia quotidiana è soggetto ad emanare cattivi odori. Per risolvere questo inconveniente ci sono alcuni metodi...
Pulizia della Casa

5 modi per togliere il cattivo odore dalla lavastoviglie

Se per lavare piatti, bicchieri e pentole utilizziamo la lavastoviglie, sappiamo benissimo che se non viene costantemente pulita, tende ad emanare cattivi odori a causa dei residui di cibi, del calcare e del tanfo dovuto al non uso. In commercio esistono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.