Come Eliminare Le Macchie Di Pastello

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Qualora i bambini hanno sporcato i mobili e/o le pareti della vostra abitazione attraverso i pastelli, lasciando delle evidenti macchie, avrete la possibilità d'intervenire per poterle pulire mediante un metodo naturale, che vi consentirà di risparmiare non solamente tempo, ma anche denaro. Nella seguente semplice e rapida guida che vi andrò ad enunciare immediatamente nei passaggi successivi, vi spiegherò molto brevemente, ma comunque esaustivamente, come bisogna eliminare efficacemente le macchie lasciate dai colori pastello.

27

Occorrente

  • Maionese, panno per pulire e straccio leggermente umido (1° metodo)
  • Lacca per capelli, panno per pulire o straccio e panno leggermente umido (2* metodo)
  • Panno umido, bicarbonato di sodio, alcool, panno pulito, dentifricio bianco e pennello o spazzolino da denti (3* metodo)
37

Specificatamente, dovete innanzitutto sapere che, se i vostri amati bambini hanno lasciato delle macchie di pastello sui mobili oppure sulle pareti di casa, le potrete rimuovere naturalmente ed a basso costo. Per riuscire ad ottenere questo splendido risultato, sarà possibile utilizzare alternativamente tre metodi differenti.

47

Secondo la prima modalità che è possibile seguire, le semplici operazioni che dovrete compiere sono le seguenti: procurarsi una piccola quantità di maionese; metterla sopra un qualunque panno per pulire e sfregare bene le macchie lasciate dai colori pastello impiegati dai vostri bambini; lasciare in posa per circa cinque minuti e, successivamente, rimuovere la salsa cremosa applicata precedentemente, tramite l'utilizzo di uno straccio leggermente umido.

Continua la lettura
57

Per il secondo metodo, invece, quello che bisogna fare consiste nel: prendere un po' di lacca per capelli e spruzzarla sopra un panno per pulire oppure uno straccio (fate molta attenzione a non applicarla direttamente su tutte quelle superfici che è necessario pulire dai pastelli); lasciare agire la lacca applicata precedentemente per qualche minuto e, successivamente, rimuoverla impiegando un panno leggermente umido.

67

Infine, le semplici operazioni che il terzo ed ultimo metodo prevede sono le seguenti: prendere un panno umido e metterci del bicarbonato di sodio (la propria utilizzazione è molto consigliata se le macchie di pastello sono sulle pareti); procurarsi un po' di alcool ed metterlo sopra un panno pulito; applicate quest'ultimo sulle superfici dalle quali rimuovere lo sporco esistente; aggiungere una piccola quantità di dentifricio bianco su un panno morbido e strofinarlo sulle macchie presenti, lasciando agire per qualche minuto; rimuovere il tutto attraverso un pennello oppure uno spazzolino da denti, per eliminare lo sporco; sciacquare accuratamente.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come scegliere una cornice in resina

Se devi incorniciare un quadro oppure una fotografia e vuoi farlo in modo elegante, puoi utilizzare vari tipi di cornici. In commercio ne esistono di svariati materiali anche se negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede quelle in resina. Si...
Arredamento

Come arredare la casa con colori caldi

Considera che quando arredi la tua casa devi anche immaginarti come sarà dopo il viverla quotidianamente. Per questo motivo essa dovrà rappresentare soprattutto un nido accogliente, il posto migliore dove riposarti dopo una dura giornata di lavoro....
Arredamento

Decorare casa: idee per la primavera

La primavera porta con sé aria di cambiamento e questo ci fa sentire l'esigenza di rinnovare noi stessi, cambiando magari look, e un po' tutto quello che ci sta attorno, come ad esempio l'aspetto della nostra casa. Con l'arrivo della bella stagione abbiamo...
Arredamento

Come decorare la casa in primavera

All'interno della presente guida andremo a occuparci di decorazioni. Nello specifico, come avrete notato dal titolo della guida stessa, vi offriremo qualche suggerimento su Come decorare la casa in primavera. Cominciamo subito.Avere un arredamento fresco...
Arredamento

Come arredare la camera da letto in stile liberty

Il liberty è un movimento artistico internazionale sviluppatosi tra il XIX secolo e i primi decenni del Novecento e deve il suo nome ad Arthur Lasenby Liberty, un famoso commerciante londinese del tempo che esponeva nei suoi magazzini una grande quantità...
Arredamento

Come arredare con il fiorato

Esistono degli stili particolari che, se non abbinati ai complementi d'arredo adatti, rischiano di creare un insieme poco gradevole alla vista. Uno di questi potrebbe essere il fiorato ma, se abbinato in maniera corretta, può diventare gradevole ed...
Arredamento

Come arredare la casa in stile shabby chic

Volete arredare la vostra casa in stile Shabby Chic, ma non sapete da dove cominciare? Per cominciare, vediamo di cosa si tratta. Lo stile Shabby Chic, detto anche stile provenzale, si ispira all'arredamento delle case di campagna del sud della Francia....
Arredamento

10 consigli per arredare casa in stile provenzale

Lo stile provenzale, rustico o classico, è senza dubbio uno dei trend più apprezzati nel settore dell'arredamento. Le peculiarità dello stile provenzale sono la freschezza, la luminosità ed i colori tipici della Provenza, regione del sud-est della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.