Come eliminare le macchie di frutta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

A chi non è mai capitato di macchiarsi con della frutta fresca? Pensate a quel bel paio di jeans che ormai date per persi, per una macchia di fragola che non siete riusciti ad eliminare. Oppure al maglione di lana che non mettete più a causa di un'antiestetica chiazza di prugna proprio al centro. Bene, non perdete le speranze, c'e un rimedio anche a questi inconvenienti. Seguendo alcuni semplici consigli è possibile recuperare anche i capi con le macchie più ostinate.

26

Occorrente

  • ammoniaca
  • acqua ossigenata
  • sapone di marsiglia
  • latte
  • limone
  • olio di lino
  • alcol
  • segatura
  • trielina
  • glicerina
36

Naturalmente, a seconda della superficie sporca, dovrete agire in modo diverso, utilizzando materiali differenti. Vediamo alcuni esempi. In un recipiente mettete un cucchiaino di sale fino e il succo di limone. Quando il sale si sarà completamento sciolto, prendete un panno di cotone bianco e effettuate dei vigorosi tamponamenti sopra la chiazza di frutta, poi lavatela il lavatrice. Un altro metodo consiste nel preparare in una bacinella, un bicchiere di latte, in mezzo litro di acqua, a questo punto immergeteci il vestito per in intera notte ed effettuate anche qui il lavaggio in lavatrice. In alternativa potete usare anche l'ammoniaca con un po di acqua ossigenata se l'indumento è di colore chiaro. Per le macchie più caparbie trattate il capo con la glicerina ed eseguire dei tamponamenti con alcool etilico a 90° e mettendo in fine in lavatrice.

46

Le procedure appena descritte sono ideali principalmente per indumenti di cotone o sintetici, vediamo adesso come lavorare gli altri tessuti.
Con i vestiti di lino o canapa, trattate la chiazza di frutta con acqua tiepida, ammoniaca e acqua ossigenata 20 volumi per alcuni minuti, poi sciacquate abbondantemente. In alternativa potete impiegare il sapone di Marsiglia direttamente sulla parte sporca e se necessario aggiungere qualche goccia di candeggina. Con i capi di lana fate cadere direttamente sulla macchia alcune gocce di limone e frizionate delicatamente, oppure potete sfruttare del latte appena bollito strofinandolo sopra la parte, sciacquare poi in acqua fredda. Sulla seta invece provate con qualche goccia di alcool etilico, o se non funziona usate un panno impregnato di trielina (un potente smacchiatore da utilizzare a secco).

Continua la lettura
56

Abbiamo visto diversi rimedi da impiegare nei casi più diversi, alcuni, come per esempio il succo di limone o la trielina possono essere usati anche su un divano, su una tenda o su un tappeto. Se invece la parte da pulire è di legno bisogna agire in base al tipo: se è verniciato o laccato passateci sopra dell'alcol poi lucidatelo immediatamente con olio di lino, mentre per il legno lucidato a cera ti basterà semplicemente impiegare l'olio di lino. Infine, se a macchiarsi di frutta è il linoleum metteteci della segatura umida, e proseguite poi con una lucidatura mediante olio di lino.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per avere risultati migliori cercate di intervenire quanto prima sulla macchia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come trattare in casa le macchie difficili senza detersivi

Le casalinghe sanno quanto tempo e quanto costa economicamente cercare di mantenere e continuare ad indossare a lungo un capo appena acquistato. A volte però non sempre i detersivi acquistati e tanto rinomati riescono a togliere bene le macchie e a volte...
Pulizia della Casa

Come pulire e smacchiare i cappelli

I cappelli rappresentano uno degli accessori che non possono mancare nel nostro guardaroba, dal momento che sono indossati da tutti: bambini, uomini e donne. Attirano le nostre simpatie per le loro forme e colori, conferendoci molto spesso un'aria più...
Pulizia della Casa

Come pulire le poltrone

Pulire le poltrone da sole può essere un'attività molto leggera e veloce come una fatica erculea. Questo dipenderà dal tipo di poltrona che dovete pulire per esempio sfoderabile o non sfoderabile, dal tipo di copertura per esempio di tessuto o pelle...
Pulizia della Casa

Come pulire il pavimento del garage

Il garage è uno dei posi più amati dagli uomini, è un luogo dove poter parcheggiare la propria automobile e non solo. Solitamente diventa anche una sorta di ripostiglio dove poter riporre vecchi oggetti o conservarne di nuovi, oppure dove poter ralizzare...
Pulizia della Casa

Come pulire i tappeti con l'aceto

Per pulire tanti ambienti e superfici all'interno della nostra casa ci sono una moltitudine infinita di prodotti, ma ormai quasi nessuno è più naturale al 100%. Questo può comportare tutta una serie di problemi: allergie, eruzioni cutanee ecc. Se volete...
Ristrutturazione

Come decorare il muro con la tecnica macchie a rullo

La metodologia delle macchie a rullo viene spesso impiegata per decorare velocemente le pareti sia di un piccolo che di un grande ambiente; con essa, sarà possibile realizzare delle meravigliose decorazioni e varie tinte cromatiche, senza per questo...
Pulizia della Casa

Come pulire le macchie sul divano

Il divano è uno dei principali oggetti d’arredo di una casa, ed è soggetto a macchiarsi per la caduta accidentale di sostanze liquide o solide o per mani sporche soprattutto quelle dei bimbi. È capitato infatti a tutti voi, sicuramente, di versare...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie difficili dai tessuti

Non tutte le macchie sono uguali, così come non sono uguali tutti i tessuti da lavare. I procedimenti saranno differenti, per cercare di fare tornare i propri indumenti puliti e immacolati come prima.A volte basta un lavaggio in lavatrice ad una temperatura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.