Come eliminare le macchie dal lavello

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In tutte le cucine c'è a disposizione un lavello. Questo è, infatti, un recipiente destinato al carico ed allo scarico dell'acqua e che viene utilizzato nelle più diverse azioni nel quotidiano come: lavare, sciacquare, scolare e molte altre. I lavelli possono essere costruiti in diversi materiali che possono essere naturali (è il caso di ceramica e dell'acciaio) oppure sintetici. Per allungare la vita di questi utilissimi recipienti è bene averne cura per garantire in modo costante pulizia ed igiene. Nella guida vedremo come eliminare le macchie dal lavello in poche e semplici mosse.

25

Occorrente

  • aceto, acqua, detersivi specifici, bicarbonato.
35

Se i vostri lavelli sono costruiti in acciaio questi conferiranno un tocco di modernità ed eleganza a tutto l'arredamento della cucina. Nonostante questo materiale sia esteticamente molto bello la cura di questa tipologia di lavandini richiede molte attenzioni e piccoli accorgimenti. Sono resistenti alle macchie ma l'uso di prodotti non particolarmente adatti al materiale possono far perdere loro luminosità e brillantezza spegnendoli e rendendoli opachi. Se utilizzate detergenti aggressivi questi rischieranno di rovinare il lavello graffiandolo in modo non reversibile; prodotti come la candeggina, se usati con costanza, invece, possono lasciare antiestetiche macchie molto fastidiose. Anche l'utilizzo di semplice acqua potrebbe renderli meno belli e brillanti a causa di possibili formazioni di calcare che danno luogo ad aloni.

45

Un rimedio naturale che può tornare molto utile in questo caso vede come protagonista l'aceto bianco. Prima i utilizzare questo prodotto innoquo dovete aver cura di eliminare completamente ogni eventuale traccia di sporco e lasciar asciugare per bene il tutto. Ora potete prendere un panno che andrete a bagnare con l'aceto e passerete su tutta la superficie del lavello in acciaio. Subito noterete che il materiale tornerà lucido e che state rimuovendo, con molta facilità, ogni sorta di macchia rendendo il tutto come nuovo. Un altro escamotage che in questo caso si può rivelare utile è il bicarbonato. Per adoperare questo prodotto al meglio vi sarà sufficiente cospargere con questo tutta la zona di vostro interesse e strofinare il tutto in modo delicato con metà limone.

Continua la lettura
55

Se, diversamente, possedete un lavello in ceramica sarete a conoscenza che questo è un materiale abbastanza delicato da gestire e trattare anche se, con qualche accortezza, possono risultare veramente resistenti e duraturi nel corso del tempo. Per quanto riguarda il processo di manutenzione, e più in particolare la pulizia potete tranquillamente utilizzare i detergenti che comunemente sono disponibili in commercio. Se vi trovate di fronte al caso in cui lo smalto del vostro lavello si sia ingiallito potete trattarne la superficie (operazione che andrà fatta più volte ripetendola in modo costante nel tempo) con una spugna che andrete a bagnare con aceto e bicarbonato per poi risciacquare tutto con molta attenzione. Se il vostro lavello è costruito con un materiale sintetico potete pulirlo con l'aceto ed acqua calda se volete eliminare le macchie di calcare oppure con detersivi a base di cloro per rimuovere macchie di natura organica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire il lavello della cucina in granito

Il lavello della cucina in granito è una caratteristica popolare in molte case in quanto il granito è un materiale che ha molti vantaggi, il che lo rende ideale per un lavello solido. Si tratta, infatti, di uno dei materiali più durevoli che si possono...
Economia Domestica

Come proteggere il lavello smaltato nero

La cucina è una delle cose più costose, soprattutto se viene creata su misura e installata in base alle vostre esigenze. Ogni cucina è creata da varie componenti e oltre agli elettrodomestici, molto spesso, è necessario anche scegliere la tipologia...
Arredamento

Come scegliere un lavello in ceramica per la cucina

Scegliere un lavello in ceramica per la cucina comporta spesso una scelta di igiene, oltre che di estetica. Questo materiale è infatti noto per la facilità con cui si mantiene pulito ed igienizzato. Le richieste del mercato ricadono principalmente sulle...
Arredamento

Come scegliere un lavello ad incasso

La cucina è uno dei locali più frequentati della casa e come tale necessita spesso di lavori di miglioramento, adattamento e riparazione che un buon far da sé non ha difficoltà ad eseguire. I lavelli da cucina, per esempio, sono costituiti da una...
Arredamento

Lavello in cemento: pro e contro

Sono sicuramente diverse le ragioni per cui si potrebbe utilizzare un lavandino in cemento, e ci sono alcuni aspetti che devono essere presi in considerazione per fare in modo che un lavandino di questo tipo sia adatto alle proprie esigenze. Bisogna sempre...
Pulizia della Casa

Come pulire il lavandino

Il lavello della cucina dovrebbe essere una delle superfici più pulite di una casa, purtroppo però molto spesso, è pieno di germi. Grazie al lavandino è possibile sciacquare la frutta, la verdura, il pesce, la carne, pulire le pentole, i piatti, i...
Arredamento

Come scegliere il lavello della cucina

Il lavello o lavabo è un elemento indispensabile in ogni cucina. Singolo o doppio, ci hanno abituati a vederlo in un brillante acciaio inox. Tuttavia, la gamma di materiali è molto più ampia. In tal senso, il lavandino può diventare parte integrante...
Arredamento

Come scegliere il giusto lavello

Acquistare un lavello della cucina che possa associare, in maniera ottimale, una buona funzionalità ad un lato estetico particolarmente attraente, non è particolarmente semplice. Con questa semplice guida, in definitiva, riuscirete ad orientarvi tra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.