Come eliminare la puzza di fumo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La puzza di fumo è molto fastidiosa, specie se si tratta di quella generata da sigarette, camino a legna o a bioetanolo (alcool), e da cibi cotti alla piastra come carne e pesce. Quando capita che nella vostra casa rimane imprigionato del fumo, si possono adottare diverse tecniche, per cui nei passi successivi ci sono alcuni consigli, su come eliminare la puzza di fumo.

25

Occorrente

  • Aceto bianco
  • Bicarbonato di sodio
  • Agrumi
  • Oli essenziali
  • Candele
  • Vaniglia
35

Una delle migliori soluzioni per rimuovere questo cattivo odore, soprattutto se è impregnato su tappeti, mobili e pareti, è di adoperare il "perossido di idrogeno" nelle zone colpite. Se la stanza puzza di fumo di sigaretta, è necessario lavare e pulire a secco tutto, dai tappeti ai tendaggi. Prima di utilizzare prodotti con reagenti chimici, bisogna aspirare qualsiasi avanzo di sigaretta, passando l'aspirapolvere sulla tappezzeria. Nei passi successivi, vediamo quindi degli altri metodi da poter applicare, per risolvere questo problema.

45

Un recipiente colmo di aceto bianco messo per un paio di notti fuori dalla stanza, accresce la probabilità di rimuovere il brutto odore, mentre utilizzando bucce di agrumi (preferibilmente arance e limoni) e mettendole in un recipiente insieme ad un po' d'acqua e a del bicarbonato di sodio, si ottiene un ottimo mangiaodori, che dura fino a quando non si essicca completamente. Anche utilizzando il carbone è possibile raggiungere l'obiettivo desiderato; infatti, basta lasciare delle ciotole di carbone di legna nei pressi della zona maleodorante, e dopo circa sette/otto giorni, si noterà che il carbone avrà risucchiato tutto il cattivo odore di tanfo emanato dal fumo. Se invece si utilizzano delle candele consumate a metà, le possiamo riciclare, mettendole a bagnomaria, ed arricchendole con alcune gocce di olio essenziale oppure con una bustina di vaniglia, e poi compattandole insieme. Per lo stoppino invece è possibile recarsi in una cereria ed acquistarlo a metri, dopodiché si ottiene una candela mangiafumo, che fa prevalere l'intenso aroma, rispetto a quel retrogusto poco piacevole del fumo.

Continua la lettura
55

Infine, a margine di questa guida e in riferimento proprio alle candele mangiafumo, vale la pena citare i bastoncini profumati che spesso capita di vedere nei souk dei paesi arabi o nei mercatini nostrani, e anziché acquistarli, è possibile realizzarli in proprio utilizzando dei rami secchi. Questi ultimi, basta bagnarli in alcuni prodotti profumati come ad esempio cannella o vaniglia oppure acquistare in farmacia la liquirizia naturale, che basta accendere e lasciar poi che il fumo generato, prevalga su quello maleodorante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Idee per profumare la casa con prodotti naturali

Una casa profumata è indice di pulizia e di cura degli ambienti interni. Molto spesso l'olezzo è causato da una cattiva gestione delle faccende domestiche: non si lascia respirare una stanza, non si aspira la polvere da tendaggi e tappeti, la muffa...
Pulizia della Casa

10 profumi naturali per la casa

In commercio esistono diversi modi per deodorare l'ambiente di casa, come i diffusori spray per rinfrescare l'aria, le candele, i pout-pourri e molto altro ancora. In natura esistono piante ed essenze con aromi davvero molto profumati e intensi. La vostra...
Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di fumo dai tappeti

Quando il fumo penetra nelle fibre di un tappeto, è molto difficile rimuovere il suo cattivo odore, indipendentemente dalla natura di provenienza (sigaretta, cibo bruciato o incendio). Gli odori di fumo causati dal fuoco, sono particolarmente difficili...
Economia Domestica

5 rimedi naturali per cucinare senza odori

Cucinare può essere a volte uno dei lavori domestici più complicato e stancante e lo diventa ancora di più se quando si rientra stanchi dal lavoro si deve cominciare a preparare il pranzo o la cena. Tutto questo è contornato dal dopo-pranzo in cui...
Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di fumo

I danni che sono causati dal fumo possono derivare da diverse fonti: incendi, fumo di sigaretta, sigaro, pipa, cibi carbonizzati, etc. Dopo che sono state riparate e sostituite le superfici degli oggetti danneggiati spesso resta l'odore del fumo che rende...
Pulizia della Casa

Come togliere la puzza di plastica dal frigorifero

Una delle parti della cucina più importanti, ma spesso maggiormente trascurata, è il frigorifero. Al suo interno infatti vengono riposti gli alimenti che consumiamo quotidianamente, e la sua pulizia e igiene sono fondamentali. Ma accade di frequente...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di fumo da una stanza

Uno degli odori più sgradevoli è sicuramente quello del fumo prodotto dalle sigarette, che riesce ad attaccarsi a tutte le superfici e persistere negli ambienti per moltissimo tempo. Infatti se si vive o si frequentano con assidua costanza le case dei...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori con prodotti naturali

Come spesso ci mostrano moltissime pubblicità in televisione, i cattivi odori si annidano un po' dovunque: per rimediare acquistiamo deodoranti, spray che si attivano al nostro passaggio, profumatori elettrici e non... Ma quanto sono efficaci questi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.