Come eliminare la muffa dal box doccia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al mondo, non c'è nulla di più fastidioso ed antigienico, oltre che antiestetico, della muffa all'interno del box doccia. Solitamente, se si effettua la pulizia del box doccia tutti i giorni, è difficile che si crei, ma nessuno riesce oggi a fare le pulizie quotidiane, forse neanche più le casalinghe, piene di impegni di lavoro. E allora cosa fare quando notiamo quella parte giallastra-verdastra, che si forma negli angoli e nelle fughe delle mattonelle? In questo articolo, provvederò a fornirvi delle utili indicazioni su come eliminare definitivamente la muffa dal box doccia. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto bianco
  • Acqua
  • Stracci
  • Stucco per piastrelle
36

Come prima cosa, per evitare che la muffa si formi, dovrete sciacquare il box doccia ogni volta che vi laverete. Per fare ciò, vi basterà passare un panno sulle pareti e sulle chiusure: in questo modo, eliminerete tutti i residui di sapone che, altrimenti, si asciugherebbero, andando così a formare quella parte giallastra. In seguito, dovrete controllare che tra le fughe delle mattonelle non siano presenti delle fessure in cui possa penetrare l'acqua, che stagnandosi, potrebbe portare macchie di umidità. Se sono presenti fessure, dovrete allora procedere con la stuccatura delle stesse. Nel caso in cui la muffa fosse già presente, dovrete procedere in questo modo.

46

Prima di tutto, dovrete la muffa in eccesso con un panno umido, dopodiché dovrete prendere un secchio ed all'interno di esso, versare una mezza tazza di bicarbonato di sodio e mescolare accuratamente il tutto. Il bicarbonato di sodio è un ottimo agente, un deodorante naturale e funziona bene anche come detergente universale. Per questa pulizia, bisognerà cospargere il bicarbonato di sodio lungo le zone ammuffite. L'aggiunta di acqua al bicarbonato di sodio, creerà una sorta pasta leggermente abrasiva, ma allo stesso tempo delicata, tale da non danneggiare le piastrelle della doccia.

Continua la lettura
56

Successivamente, dopo aver riempito tutte le fughe con questa pasta naturale, dovrete lasciarla in posa per almeno un'ora, proprio per permettere al prodotto di sciogliere completamente la muffa. Trascorso tale periodo, dovrete lavare soltanto una piccola parte per valutarne i progressi. La muffa può essere molto difficile da rimuovere, quindi eventualmente vi converrà riapplicare la soluzione di bicarbonato di sodio, e se necessario, strofinare bene e sciacquare ancora. Anche le pareti in plastica potranno essere trattate con questa pasta fatta in casa, aggiungendo dell’aceto bianco direttamente sulle macchie di muffa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa tra le piastrelle

La formazione di muffa nelle fughe delle piastrelle è un inconveniente tipico della stanza da bagno e ancora di più del box doccia, dove il livello di umidità è altissimo. È un problema molto comune e molto fastidioso perché rovina l'estetica di...
Pulizia della Casa

Come prevenire la comparsa della muffa in casa

La muffa è un fungo comune e diffuso nelle abitazioni. Nell'ecosistema decompone e ricicla le materie organiche. Nelle mura domestiche, invece, rappresenta un vero problema, potenzialmente pericoloso. La muffa regna in ambienti umidi, come pareti o mobili,...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la muffa

La muffa è ovunque, fuori e dentro le nostre abitazioni. Può crescere e diffondersi in qualsiasi luogo umido. L'esposizione prolungata ai luoghi pieni di muffa può causare sia agli uomini e sia agli animali problemi respiratori, raffreddore, asma e...
Pulizia della Casa

Come pulire il piatto doccia dalla muffa

La rimozione della muffa è molto semplice da eseguire, l'importante è utilizzare i giusti prodotti. La muffa è davvero fastidiosa, in quanto annerisce le fughe del pavimento, rovina i rubinetti del lavello o della doccia e scolorisce il muro; oltretutto,...
Pulizia della Casa

Come eliminare e prevenire la muffa

Eliminare e prevenire la crescita e la diffusione della muffa nelle nostre abitazioni è una sfida costante. La presenza di umidità nel bagno, in cucina, in soffitta oppure in cantina rende queste aree della casa il terreno ideale per la formazione di...
Pulizia della Casa

Muffa: 5 detergenti antimuffa fai da te

La muffa è un fungo batterico che cresce sulle sostanze organiche porose. È molto dannosa per l'uomo. Di solito possiamo trovarla in ambienti chiusi e umidi. Molte volte possiamo trovarla anche all'interno di case ma, come possiamo rimuoverla? I detergenti...
Economia Domestica

Come evitare la formazione di muffa in bagno

Se la vostra stanza da bagno presenta periodicamente antiestetiche tracce di muffa, potete intervenire con metodi adeguati per evitare che possa generarsi di nuovo. Nello specifico si tratta di piccoli ma funzionali accorgimenti, atti ad ottimizzare...
Pulizia della Casa

Come togliere la muffa dai muri

Spesso si presenta in modo subdolo e silente, con macchie nere o verdastre che iniziano a fare la propria comparsa fra le mattonelle che rivestono il bagno, sulle pareti bianche della cucina e in qualsiasi locale ad alto tasso di umidità: è così che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.