Come eliminare la muffa dagli armadi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La muffa è un fungo che colpisce gli ambienti carichi di umidità, è molto facile trovarla negli angoli dei muri e si manifesta solitamente con macchie che possono essere grigie e tendenti al nero. Oltre alle macchie, la muffa provoca cattivi odori e se si sviluppa all'interno di armadi, può impregnare anche gli abiti rendendoli umidi e macchiandoli. Ecco come eliminare la muffa dagli armadi.

24

Un primo metodo per eliminare la muffa dagli armadi, è quello di immergere uno straccio pulito in un secchio contenente candeggina profumata e strofinarlo in tutte le zone dell'armadio nelle quali siano presenti queste fastidiose e antiestetiche macchie di muffa. Terminata l'operazione lasciate aperte per un paio d'ore le ante del vostro armadio e fate asciugare il suo interno. Un altro ottimo rimedio naturale per risolvere tale sgradevole problema, è rappresentato da una soluzione composta da un paio di tazze di aceto e una di acqua, alle quali aggiungere alcune gocce di olio essenziale di ginepro e di cannella. Utilizzate uno spruzzino per spargere la soluzione sulla muffa e lasciate agire per una trentina di minuti.

34

Se la muffa purtroppo, è riuscita ad intaccare anche i vostri vestiti potrete procedere lavandoli a mano e aggiungendo, durante il risciacquo, dell'aceto bianco nell'acqua fredda. L'odore della muffa all'interno dell'armadio può essere combattuto, mettendo su ogni ripiano, una tazza contenente del latte bollente. Chiudete le ante e lasciate agire il latte per 12 ore. Trascorso il tempo necessario, aprite le ante e fatele aerare per bene. Se la muffa è già riuscita a penetrare in modo profondo nel legno, tanto da averlo gonfiato, la cosa migliore è sostituire direttamente i pannelli rovinati rivestendo l'armadio con dei panelli nuovi.

Continua la lettura
44

Per evitare che la muffa possa formarsi nuovamente, si consiglia di utilizzare sempre delle soluzioni profumate e di porle nell'armadio; queste possono essere reperibili nei negozi del fai da te oppure per la casa. Le profumazioni sono disponibili sotto forma di sacchettini oppure di piccoli deodoranti da porre all'interno dell'armadio. In alternativa è possibile realizzare una soluzione antimuffa autonomamente, basta miscelare un po' di aceto bianco con del limone in una boccettina, aprire poco il tappo e lasciarla nell'armadio; quando l'odore andrà via e non si avvertirà più, bisogna sostituire la soluzione con una nuova. È possibile creare dei profumi alla lavanda miscelando un po' di profumo con la stessa quantità di alcol e metterla all'interno dell'armadio; si consiglia di utilizzare il bergamotto e il limone in quanto sono più profumati e non impregnano i tessuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di muffa dalla lana

La muffa è una spora, una sorta di fungo che si forma in casa quando vi è una forte presenza di condensa. Molto spesso, agevolata anche dall'umidità, riesce ad infiltrarsi anche negli armadi, causando quel cattivo odore che si sente quando si tenta...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'umidità dall'armadio

L’umidità è un problema molto comune e fastidioso che interessa quasi tutte le abitazioni, soprattutto le seconde case dove la supervisione non è costante. Solitamente si è portati a pensare che gli effetti negativi dell’umidità interessino unicamente...
Economia Domestica

Come ventilare gli armadi

Se avete un classico armadio in legno oppure una cabina, e che si trovano in un ambiente poco ventilato, è necessario adottare alcuni accorgimenti affinché l'aria entri ed impedisca il formarsi della muffa, con conseguente deterioramento degli abiti....
Pulizia della Casa

Come combattere l'umidità negli armadi

In molti ambienti la possibilità di trovare umidità è notevolmente alta. Pertanto le pareti, i mobili e gli armadi ne risentono in maniera eccessiva. Questo fenomeno si manifesta per varie cause! La prima si può attribuire alle infiltrazioni d'acqua....
Pulizia della Casa

5 consigli per togliere l'odore di muffa dai vestiti

In questa guida, che ci accingiamo a proporvi, vogliamo parlarvi di un argomento alquanto diffuso e comune e cioè quello dell’ odore di muffa. Può infatti accadere, che spesso, in particolare negli armadi, si possa diffondere uno sgradevole odore...
Economia Domestica

Come eliminare l'odore di muffa dai mobili

Eliminare l'odore di muffa dai mobili, è un lavoro che richiede tempo e pazienza. Il legno è un materiale poroso e quindi assorbe molto facilmente l'umidità e gli odori, presenti nelle vicinanze. Nel caso in cui i vostri mobili siano stati depositati...
Pulizia della Casa

Come prevenire la comparsa della muffa in casa

La muffa è un fungo comune e diffuso nelle abitazioni. Nell'ecosistema decompone e ricicla le materie organiche. Nelle mura domestiche, invece, rappresenta un vero problema, potenzialmente pericoloso. La muffa regna in ambienti umidi, come pareti o mobili,...
Pulizia della Casa

Come debellare la muffa dalle pareti

Avete appena acquistato un'abitazione, ma vi siete accorti troppo tardi che le pareti sono piene di muffa? In alternativa al chiamare una ditta per svolgere il lavoro, preferite compiere il tutto da soli? Non abbiate alcun timore, questa guida è tutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.