Come eliminare la muffa che si forma sulle pareti o sul soffitto

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La muffa, costituita da piccoli microorganismi come batteri o spore, si manifesta inizialmente sotto forma di insignificanti puntini neri e col tempo continua a proliferare sui muri domestici, trasformandosi in macchie scure sempre più compatte. Oltre a causare la caduta degli intonaci e delle pitture, rende malsano l'ambiente abitativo, pertanto vediamo come è possibile liberarsi da questo fastidioso "ospite" ed eliminare la muffa che si forma sulle pareti o sul soffitto.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Varechina, acqua ossigenata o alcool. In alternativa, aceto bianco ed estratto di semi di pompelmo
  • Vaporizzatore
37

La muffa non solo rovina l'estetica della nostra abitazione ma, attraverso il rilascio di tossine, è anche estremamente dannosa per le vie respiratorie. Inoltre, essendo un allergene, può causare, in alcune persone, potenti e fastidiose allergie. I malesseri causati dalla muffa possono portare emicranie, lacrimazione, eczemi e asma bronchiale e gli individui più colpiti sono gli anziani, i bambini e i soggetti allergici. Per tale motivo è necessario eliminare la muffa non appena ci si accorge della sua presenza.

47

Generalmente le macchie di muffa si formano soprattutto negli angoli tra il soffitto e le pareti, in seguito alla presenza di umidità che tende a condensare nel punto più freddo delle stanze. La prima raccomandazione necessaria da fare è quella di evitare di strofinare la zona infestata con un panno o una spugna; lo sfregamento provocherebbe solo la dispersione delle spore, facilitando la loro proliferazione anche nelle aree non ancora colpite.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Tra i metodi più efficaci per l'eliminazione delle spore, vi è l'utilizzo della varechina (ipoclorito di sodio), che va spruzzata direttamente sulla macchia e che serve ad inibire le spore. Una volta che le pareti saranno asciutte, sarà possibile procedere con il distacco dell'intonaco colpito. Tale metodo, seppur efficace, ha la controindicazione di rilasciare nell'aria sostanze tossiche che andranno inevitabilmente respirate dagli abitanti della stanza. Meno dannoso è invece l'utilizzo di acqua ossigenata o alcool etilico. In alternativa è possibile utilizzare del semplice aceto bianco, totalmente innocuo per la salute ma che purtroppo è in grado di eliminare solamente circa l'80% delle spore. Per rendere più efficace questo trattamento è possibile utilizzare, in aggiunta all'aceto, anche dell'estratto di semi di pompelmo, da vaporizzare, miscelato con l'acqua, direttamente sulla muffa. Terminato il trattamento di rimozione della muffa, si potrà infine ridipingere le pareti e il soffitto con apposite tinture antimuffa.

77

Esistono inoltre alcuni accorgimenti che aiutano a prevenire il formarsi e il proliferare delle muffe. A tale scopo è consigliato far arieggiare adeguatamente le stanze, evitare di creare eccessiva umidità all'interno degli ambienti, stendendo i panni in casa o tenendo all'interno dell'appartamento un numero eccessivo di piante, e utilizzare, durante la cottura dei cibi, le apposite cappe da cucina. Infine è opportuno assicurarsi che la differenza di temperatura tra una stanza e l'altra non superi i 3 gradi centigradi, in modo da non creare contrasti termici che favoriscono inevitabilmente la formazione delle muffe.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

5 consigli per togliere l'odore di muffa dai vestiti

In questa guida, che ci accingiamo a proporvi, vogliamo parlarvi di un argomento alquanto diffuso e comune e cioè quello dell’ odore di muffa. Può ...
Pulizia della Casa

Come eliminare definitivamente muffa e spore

In un ambiente domestico l'igiene e la pulizia sono fondamentali per garantire la propria salute. Inoltre, pulire la casa è essenziale anche per ragioni ...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la muffa dal cuoio

La muffa è una tipologia di fungo che genera una sostanza detta “micelio” sulla superficie di qualsiasi cosa di organico e che cresce e si ...
Pulizia della Casa

Come togliere la muffa dai muri interni

La muffa è un tipo di fungo che si riproduce per mezzo di spore e batteri. È molto dannosa per la nostra salute e, oltre ...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dalle pareti

Le muffe, sono funghi che si riproducono tramite spore e se vengono inalate possono causare allergie molto forti, e nei casi più gravi rilasciano delle ...
Pulizia della Casa

Come Eliminare La Muffa Dal Cortile

Le muffe sono dei funghi a più cellule e si riproducono tramite delle spore. Esse possono essere un problema specialmente quando si formano in ambienti ...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dalla moquette

Non c'è cosa peggiore di dover avere a che fare con la muffa: questa provoca allergia, apnea, tosse e nella peggiore delle ipotesi anche ...
Pulizia della Casa

Come prevenire il problema della muffa

La muffa è un fungo pluricellulare, si trova spesso sui cibi avariati, ma è anche utilizzata nella produzione di formaggi, come il gorgonzola, e di ...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa con un deumidificatore

Eliminare la muffa non è solo una questione estetica. Sconfiggere la muffa è fondamentale per la salute di chi vive in un determinato ambiente, in ...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dai quadri

La muffa è un fungo che si forma in particolari condizioni di umidità e di calore. È importante rimuovere immediatamente la muffa presentatasi sulle pareti ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.