Come eliminare l'odore di umido dalla biancheria

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Durante le stagioni più umide, facilmente la biancheria si impregna di quell'odore tipico di muffa, molto fastidioso e pungente. In genere, capita a seguito di una cattiva asciugatura. Altre volte, invece, quando i panni vengono lasciati in lavatrice per diverse ore. Per eliminare l'odore di umido dalla biancheria, puoi adoperare alcuni trucchetti. Semplici da attuare, renderanno il tuo bucato profumato e fresco. Ecco quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Sapone di Marsiglia
  • Bicarbonato di sodio
  • Acqua ossigenata
  • Sacchettini profumati
  • Sale da cucina
  • Palline di naftalina o canfora
  • Varechina
37

Se per un lungo periodo la biancheria rimane al chiuso, l'umidità attacca irrimediabilmente le fibre. Assorbono l’acqua, rilasciando un cattivo odore. Pertanto, per evitare questo spiacevole inconveniente, apri spesso le finestre, ma non solo. Periodicamente, spalanca anche i cassetti e gli armadi per farli aerare adeguatamente. Riduci l’odore di umido collocando tra la biancheria dei sacchetti profumati. Puoi acquistarli in qualsiasi negozio per la casa, oppure idearli da te. Ti basteranno un quadrato di tela Aida e dei fiori secchi profumati o dei sali. Cuci i sacchetti. Riempili e chiudili con un nastrino colorato. Rinnovali ad ogni cambio di stagione: sono un'ottima soluzione alla classica naftalina.

47

Se dopo l'asciugatura la biancheria ha un cattivo odore, effettua un nuovo lavaggio. Per eliminare completamente il tanfo di umido, aggiungi un additivo al bucato, come ad esempio il sapone di Marsiglia in scaglie. Il detergente è ideale per smacchiare e profumare i tessuti. In alternativa, utilizza il bicarbonato di sodio o mezzo bicchiere di perossido d’idrogeno. Risolvono efficacemente il cattivo odore di muffa e sono ottimi disinfettanti. Per la biancheria non colorata, puoi aggiungere della varechina. Il prodotto smacchia e sterilizza i tuoi capi. Per la biancheria colorata abbassa la temperatura a 45 massimo 50 gradi.

Continua la lettura
57

Le palline di canfora vanno ad eliminare le tremende tarme dai tessuti ed il vapore acqueo nell'ambiente. Per ridurre l'odore di umido dalla biancheria, realizza un deumidificatore con le tue mani. Utilizza una delle sostanze igroscopiche più note in cucina, ovvero il sale. Pertanto, in un sacchettino traspirante di tessuto o in un contenitore di medie dimensioni, versa circa 80 grammi di cloruro di sodio. Mettilo nel congelatore per un’intera notte. Il mattino seguente riponilo nel guardaroba. Raggiunto l’obiettivo, riutilizza il sale allo stesso scopo. Lascialo prima asciugare per qualche ora al sole o in forno. L'odore di umido rappresenterà un brutto ricordo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per eliminare definitivamente l'odore di umido dalla biancheria, risolvi il problema dalla radice. Pertanto, togli la muffa dalle pareti ed effettua giornalmente dei ricambi d'aria
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Idee per profumare i cassetti con prodotti naturali

Se intendete profumare i cassetti in cui di solito conservate la biancheria intima, ma non preferite i prodotti che vendono nei negozi specializzati, potete usare invece quelli naturali, che si possono facilmente reperire in erboristerie, in un giardino...
Pulizia della Casa

Come imparare a suddividere bene la biancheria per tipologia di lavaggio

Il vero problema, quando si lava la biancheria, è l'effetto "alone". Bisogna imparare che, se mescoliamo capi di colore diverso, il colore dell'uno finisce sull'altro, e i più chiari possono venire compromessi. Impariamo come fare per evitarlo.Ugualmente,...
Pulizia della Casa

Come togliere gli aloni dalla biancheria appena lavata

Solitamente, quando siamo in procinto di effettuare il bucato, puntualmente capita di ritrovarci con degli aloni al posto delle macchie, per cui siamo costretti a lavare di nuovo il tessuto. In commercio esistono dei prodotti specifici per togliere gli...
Economia Domestica

Come tenere in ordine i cassetti della biancheria intima

Tenere in ordine i propri cassetti è un’operazione indispensabile. Vi permette di trovare tutto più facilmente e di sfruttare al meglio gli spazi a disposizione. Per ottenere dei buoni risultati è necessario solo un pizzico di organizzazione ed il...
Economia Domestica

Come stendere il bucato in casa per farlo asciugare velocemente

L'umidità, la pioggia, il cattivo tempo delle giornate invernali, molto spesso non permettono di stendere la biancheria all'aperto a causa delle mancanza del sole. La biancheria umida, può diventare ammuffita e può impregnarsi di un cattivo odore....
Pulizia della Casa

Come lavare la biancheria di seta

Se quando laviamo la biancheria di seta vogliamo che mantiene un bell'aspetto ed un odore di fresco dobbiamo fare questa operazione accuratamente per evitare danni al tessuto. Mettere la seta nella lavatrice con il resto del bucato può provocare dei...
Pulizia della Casa

Come stendere la biancheria senza stendino

In questo tutorial vi insegneremo come stendere la biancheria senza stendino. Chi ha provato almeno una volta nella vita a fare i lavori in casa, sarà molto bene come occorre fare sempre i conti con biancheria che dovrà essere lavata, poi da stendere...
Economia Domestica

Come organizzare il cassetto della biancheria

Il cassetto della biancheria è quello che è maggiormente utilizzato rispetto a tutti gli altri in quanto al suo interno ci sono indumenti intimi e lenzuola per il cambio giornaliero. A volte succede che talmente del disordine non si riesce a trovare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.