Come eliminare l'odore dei cavoli cotti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il cavolfiore è un ortaggio invernale appartenente alla famiglia delle Brassicaceae o Crucifere, che si presenta con una testa compatta formata da tante piccole cime bianche, verdi ed altri colori a seconda della varietà. Il cavolfiore non deve mai mancare sulla tavola invernale in quanto, oltre ad essere un serbatoio naturale di di calcio, potassio, fosforo, ferro, di acido folico e vitamina C, previene il cancro, contrasta la formazione dei radicali liberi, favorisce la rigenerazione dei tessuti, depura i reni e previene l’osteoporosi. Purtroppo, durante la cottura, il cavolfiore emana un odore molto forte e sgradevole, che spesso tende a permanere per l'intera giornata. Vi sono diversi rimedi per eliminare questo odore, evitando che quest'ultimo possa diffondersi per tutta la casa, alcuni dei quali provengono da suggerimenti tramandati da generazione in generazione, altri sono stati raccolti tramite un processo di “passaparola”. Nella seguente guida vedremo come eliminare l'odore dei cavoli cotti.

25

Occorrente

  • Mollica di pane
  • Patata
  • Latte
  • Foglie d'alloro
  • Limone
35

Un primo rimedio per eliminare l'odore sgradevole dei cavoli cotti, consiste nel prendere una mollica di pane, bagnarla abbondantemente nell'aceto ed appoggiarla sul coperchio, in modo che il calore diffonde man mano il gradevole aroma, facendo agire la mollica come un emanatore a vapore.

45

Questo, da come si evince dalla descrizione, rappresenta un metodo esterno; mentre per quanto riguarda quelli interni, cioè l'aggiunta di altri prodotti nella pentola con acqua e cavolo, ne troviamo altri ugualmente molto efficaci per risolvere il problema dell'odore sgradevole. Un primo esempio è quello di cuocere il cavolo, oltre che nell'acqua, anche aggiungendo del latte, che ha il potere di assorbire i cattivi odori.

Continua la lettura
55

Un altro metodo molto efficace consiste nell'inserire nella pentola una mollica di pane abbastanza grande, imbevuta con del succo di limone che, cuocendosi rilascia gradualmente l'aroma dell'agrume, diffondendolo per la casa. Infine, un rimedio anch'esso con prodotti naturali e che sicuramente piace al nostro olfatto, è l'alloro. Alcune foglie, infatti, se vengono immerse nel cavolo in cottura, diffondono nell'ambiente un odore eccellente e nel contempo aromatizzano anche il cavolo, togliendogli quel retrogusto leggermente amarognolo. Questi accorgimenti, se adottati ci consentono di preparare più spesso cibi elaborati con il cavolo, perché consapevoli che il cattivo odore non avrà modo di diffondersi per la casa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori

Quante volte ci troviamo a cucinare dei cibi che sprigionano un odore non proprio gradevole, come per esempio broccoli e cavoli e non solo, anche gli animali domestici che teniamo in casa, anche se scrupolosamente ci dedichiamo allo loro pulizia quotidiana...
Esterni

Come coltivare il cavolo rapa

Come vedremo nei pochi passi di questo interessante tutorial, nonostante possa sembrare difficile e impegnativo, coltivare il cavolo rapa è in realtà un lavoro semplice e veloce, basta infatti seguire una serie di dritte basilari e alcuni consigli apparentemente...
Economia Domestica

5 idee per festeggiare l'acquisto di una nuova casa

L'acquisto di una nuova casa è un momento molto importante e felice per una coppia o una famiglia. Ma anche per una singola persona. L'attimo in cui finalmente si realizza questo forte desiderio è davvero emozionante. Si percepisce la definitiva concretezza...
Economia Domestica

Guida alla spesa di stagione: inverno

Nell'ultimo secolo, grazie al progresso tecnologico, è possibile reperire sui banchi del supermercato o del fruttivendolo, frutta e verdura fuori stagione proveniente da chissà dove o più semplicemente prodotta nelle serre. Probabilmente ognuno di...
Economia Domestica

Come usare il coriandolo in cucina

Chi conosce il coriandolo? Purtroppo poche persone conoscono questa spezia. Ma fidatevi, una volta provata, vi resterà nel cuore! Si tratta di una pianta simile al prezzemolo. Il coriandolo si può usare sia fresco che secco, in polvere. Il sapore del...
Economia Domestica

Come far maturare gli ortaggi

Se per passione coltiviamo ortaggi ed intendiamo raccoglierli un pochino prima per farli maturare, è importante sapere che richiedono un minimo di accortezza, anche se non si tratta di nulla di difficile. In questa guida tuttavia forniamo alcuni semplici...
Economia Domestica

Come pulire la verdura a foglia

Le verdure a foglia (cavoli, bietole, spinaci ecc.) a volte risultano essere molto sporche. Quindi molto importante pulirle correttamente. Il modo migliore per farlo è quello di immergerle in acqua fredda. Nei passi della guida a seguire troverete diversi...
Esterni

Idee originali per il balcone in autunno

L'autunno è un bel periodo dell'anno, una bella stagione: è una stagione in cui non fa né troppo freddo né troppo caldo, i colori sono miti e caldi, le foglie diventano secche, i fiori cambiano, ecc.Si inizia a sentire la necessità di cibi più caldi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.