Come eliminare il calcare dai vasi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se il vostro balcone o terrazza è piena di vasi, vi sarà capitato di scorgere sulla loro superficie la presenta di calcare. Il calcare si produce facilmente a causa dell'acqua che si usa per annaffiare i fiori o dei fertilizzanti usati nel terreno e sulla pianta. Specie nei vasi di plastica il calcare è davvero fastidioso, sopratutto perché rende antiestetico, non solo il vaso in se, ma anche tutto l'aspetto del balcone, che nonostante possa essere ben fiorito, sarebbe rovinato da quelle odiose macchie di calcare che sgorga dai vasi. Nel caso vi troviate di fronte a questo problema, e non sappiate come fare, ecco alcuni suggerimenti per eliminare il calcare dai vasi.

27

Occorrente

  • Aceto bianco
  • Panno
  • Spugna
  • Sgrassatore
  • Vecchio Spazzolino da denti
37

La prima cosa da fare per eliminare il calcare dai vasi sarà ovviamente, quella di svuotare il vaso. Bisogna quindi trapiantare momentaneamente la pianta in un altro contenitore. Togliete dal vaso tutta la terra presente e le radici delle piante che si possono attaccare ai bordi del vaso, specie se questo è di terracotta. Fatto questo, è necessario pulire il vaso perfettamente in modo da eliminare gli eventuali parassiti rimasti, che potrebbero intaccare la normale crescita della pianta che sarà ospitata all'interno. Utilizzate una spazzola per la pulizia in superficie. Eliminate ragnatele, insetti e terriccio.

47

Successivamente potrete procedere ad un lavaggio con acqua tiepida e sapone (va bene un sapone sgrassante) oppure qualche spruzzo di sgrassatore. Sarebbe opportuno lasciare agire i prodotti per qualche minuto e poi risciacquare abbondantemente con acqua. Dopo un lavaggio semplice, rimarranno solo le macchie di calcare che dovrete trattare con una soluzione di acqua e aceto. È da preferire l'aceto bianco in quanto più delicato; andrebbe bene in ogni caso anche l'aceto di vino rosso. Le proporzioni da rispettare sono: mezzo bicchiere di aceto in un bicchiere di acqua tiepida. Una volta miscelate le sostanze, basta prendere una spugnetta e bagnarla con la soluzione. A questo punto la si passa sulle macchie e si strofina per bene.

Continua la lettura
57

Per le parti più difficili è consigliabile utilizzare la parte abrasiva della spugna. Invece per gli angoli potete adoperare uno spazzolino da denti obsoleto. Se la situazione è davvero drammatica e non riuscite a rimuovere le macchie di calcare dai vasi, potrete immergerli totalmente in una soluzione di acqua e aceto e lasciarli in ammollo per 24 ore, trascorso questo tempo le macchie dovrebbero scomparire.
Infine, bisogna eliminare le tracce di aceto. Per farlo basterà lavare il vaso con dell'acqua calda aggiungendo qualche goccia di sapone profumato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare di strofinare con spazzole dalle setole troppo dure perchè rovinerebbero il vaso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

10 modi per eliminare il calcare

Molto spesso il calcare è il nemico di tutti gli angoli non solo del bagno, ma anche della cucina e di tutte quelle superfici che si trovano vicino all'acqua. Esistono diversi metodi sia naturali che chimici, che possono aiutarvi ad eliminare il calcare...
Pulizia della Casa

Come eliminare il calcare con il tè

Come abbiamo avuto modo di constatare, il calcare, si insinua spesso in molte parti della casa (elettrodomestici, bicchieri, utensili da cucina ecc.) e non è facile rimuoverlo totalmente al fine di ottenere nuovamente superfici lucide e brillanti. I...
Pulizia della Casa

Come eliminare il calcare

La maggior parte dell'acqua presente sul nostro territorio è ricca di calcare, a causa della sua origine. Molto spesso il calcare presente nell'acqua può costituire un vero e proprio problema per le tubature della nostra casa, depositandosi all'interno...
Pulizia della Casa

Come rimuovere il calcare dal bollitore elettrico

A tutti piace bere un buon te o una buona tisana alle prime ore del mattino o nelle tardo pomeriggio. Le tisane vengono spesso preparate all'interno di meravigliosi bollitori in acciaio inox ma a causa della presenza dell'acqua, può spesso formarsi una...
Pulizia della Casa

Come togliere il calcare dallo scolapiatti

Il calcare depositato in tutti gli anfratti delle superfici a contatto con l'acqua è davvero antiestetico. In bagno ed in cucina la presenza del calcare sembra un problema insormontabile. In special modo sulla rubinetteria, sui sanitari, nelle fessure...
Pulizia della Casa

Come liberare i rubinetti dal calcare

La lotta che le casalinghe devono affrontare giorno dopo giorno è quella contro il calcare. La formazione di calcare sia all'esterno e sia all'interno delle tubature domestiche è una conseguenza dell'erosione e dello scioglimento delle rocce calcaree...
Ristrutturazione

Come togliere il calcare dal soffione

Senza dubbio, capita molto spesso che il soffione della doccia inizi a non funzionare più bene. Il problema di quest'ultimo potrebbe essere un'ammasso eccessivo di calcare che ostruisce l'uscita dell'acqua dai fori. Naturalmente se il soffione non è...
Pulizia della Casa

Calcare in bagno: trucchi per prevenirlo

Il bagno, è un luogo in cui si deve star bene, ci si deve rilassare facendo una doccia e deve dunque essere sempre ben pulito e ordinato. Uno dei nemici principali non solo dei sanitari ma soprattutto dei rubinetti del bagno, è il calcare. L'acqua calcarea,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.