Come eliminare i pesciolini d'argento in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I pesciolini d'argento (lepisma saccarina) sono degli insetti privi di ali dall'aspetto caratteristico allungato, simile appunto alla forma di un pesce. Questi parassiti si trovano spesso nelle abitazioni, sono infestanti e possono danneggiare i nostri arredi. Ecco alcuni suggerimenti su come eliminare i pesciolini d'argento in casa. 

25

Questi parassiti si trovano frequentemente nelle nostre abitazioni perché qui trovano facilmente le sostanze di cui si nutrono, ovvero amido e polisaccaridi. Non dovremo guardare quindi solo nella dispensa dove conserviamo gli alimenti poiché questi insetti attaccano tutti gli oggetti che possono contenere queste sostanze: adesivi, colle, carta incollata (legature di libri, fotografie, francobolli), tessuti naturali (cotone, lino, seta) ma anche sintetici. Il pesciolino d'argento si ciba anche di cellule morte provenienti dal nostro corpo, come pelle, capelli e forfora, ma anche il cuoio degli abiti. Per scoprire se abbiamo in casa una colonia di questi insetti dovremo guardare negli angoli dove si nascondono più facilmente, ovvero nelle crepe e fessure dei muri o delle tegole, ma anche dietro o quadri, tra i libri, sotto la carta da parati e dietro la tappezzeria. Il pesciolino d'argento, tuttavia, non è pericoloso per l'uomo e non crea danni significativi agli arredi, tuttavia le case con ambiente particolarmente umido o con pareti in cattive condizioni sono a rischio di infestazione.

35

Per prevenire ed ostacolare la proliferazione di questo insetto dobbiamo innanzitutto curare l'igiene della nostra casa, dedicandoci spesso alla pulizia di alcuni punti che spesso vengono trascurati, come le librerie o l'intonaco. Arieggiamo periodicamente i libri, soprattutto quelli più vecchi, e spolveriamo i quadri anche nella parte posteriore. Se la casa necessita di riparazioni strutturali provvediamo a riparare crepe e fessure tempestivamente e arieggiamo spesso le stanze per ridurre l'umidità. Se utilizziamo della carta da parati dovremo fare attenzione ad eventuali strappi e macchie di umidità: sostituirla con una nuova è la soluzione migliore. Evitiamo di conservare libri e materiali cartacei nei luoghi eccessivamente umidi.

Continua la lettura
45

Per rimuovere i pesciolini d'argento realizziamo una trappola costruita con una vasetto ricoperto di nastro adesivo di carta su cui possono arrampicarsi facilmente. Realizziamo un piccolo foro nel lato aperto in modo che possano entrare ma non uscire, all'interno possiamo collocare delle esche che li attraggano: zucchero e borace in parti uguali, oppure zucchero e amido di mais. Le trappole andranno sostituite spesso e posizionate in punti strategici. In alternativa possiamo usare degli oli essenziali o delle foglie particolari da collocare nel luogo dell'infestazione. Sono adatti a questo scopo l'olio di menta o di citronella, oppure i fiori secchi di lavanda. Per salvaguardare i libri collochiamo delle foglie di alloro secche tra le pagine.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Realizza delle trappole per catturare i pesciolini d'argento con zucchero e borace

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare gli insetti dalla casa

Tra gli insetti più comuni che purtroppo infestano le nostre case troviamo: le formiche, le blatte, le farfalline del cibo, le zanzare, le tarme, le ...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie nere dall'argenteria

È importante avere cura della propria argenteria, per evitare che presenti gli aloni scuri caratteristici dell'ossidazione. Se questo accade, e i vostri oggetti in ...
Pulizia della Casa

Come Pulire Soprammobili In Argento

Se siamo proprietari di una casa, ci sarà sicuramente capitato di dover effettuare delle pulizie dei vari mobili e soprammobili presenti nelle camere e per ...
Pulizia della Casa

Come usare l'alloro per pulizia e igiene della casa

L'alloro è una pianta aromatica ampiamente diffusa nelle zone a clima mediterraneo. È un albero sempreverde, spesso presente in forma arbustiva in seguito alle ...
Arredamento

Come scegliere le posate d'argento

In ogni casa, in ogni famiglia sono presenti le posate. Molto spesso fanno parti di veri e propri corredi il cui valore potrebbe essere alto ...
Pulizia della Casa

Rimedi naturali per pulire l'argento ossidato

L'argento è uno dei cosiddetti metalli nobili, ed è molto usato allo stato puro o miscelato con il rame per la creazione di oggetti ...
Arredamento

Come scegliere una cornice in argento

Quando si è inviatati ad una festa in occasione di un venticinquesimo anniversario di matrimonio, ad una nascita, una battesimo, una comunione o una cresima ...
Ristrutturazione

Come Restaurare Una Cornice Di Fine Ottocento

Se c'è stato regalato un quadro antico, probabilmente la cornice non sarà in buone condizioni. Col tempo naturalmente qualsiasi cosa si deteriora e perde ...
Pulizia della Casa

Come pulire e lucidare l'argento al meglio

Ci sono diversi modi per pulire e lucidare l'argento, dipende da quanto tempo si vuole dedicare a questa attività. Ricordo che la patina che ...
Arredamento

Come riconoscere l'argenteria d'antiquariato

Come è possibile riconoscere l'argenteria che è d'antiquariato? Per capire qual è l'argento antico, gli appassionati ed i collezionisti ricercano ed esaminano ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.