Come Effettuare Candeggio E Sbiancatura

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Molte volte si presenta la necessità di effettuare un candeggio preceduto da una sbiancatura, ma non sai da dove cominciare. L'azione preliminare è sempre il controllo dell'etichetta, qualora presente, per individuare eventuali composizioni inadatte o verificare quali operazioni e tempi sono opportuni per il trattamento del tessuto. Nella guida potrai trovare tutte le indicazioni utili per procedere senza problemi a candeggiare e smacchiare il bucato.

26

Occorrente

  • Recipienti di plastica
  • Candeggina
  • Acqua ossigenata o prodotto anticloro
  • Perborato
  • Turchinetto in polvere o palline
36

Per queste operazioni non usare recipienti di metallo, ma di plastica, per evitare reazioni chimiche indesiderate. Rimuovi tutte le parti metalliche eventualmente attaccate al capo da trattare, per evitare che siano danneggiate e non usare acqua troppo calda per non ottenere l'effetto opposto.

46

Le indicazioni per lo sbiancamento variano ad ogni tipologia di tessuto.

Se hai capi di cotone, ad esempio, lasciali in ammollo per un’oretta in acqua e perborato. Se si tratta di vecchie lenzuola o biancheria da sbiancare inseriscila in una sacchetto di tela bianca ed aggiungi dei gusci d’uovo sminuzzati prima di fargli fare una lavaggio robusto in lavatrice. Per togliere il giallore dalla biancheria incupita, bollila per mezz’oretta in acqua e sapone di marsiglia; subito dopo risciacqua con acqua tiepida, prima che raffreddi.

Con il lino ed i tessuti sintetici invece utilizza puro perborato per lo sbiancamento del capo (assolutamente da evitare la candeggina).

Per il risciacquo di capi in maglina aggiungi all’acqua tiepida un misurino di acqua ossigenata per ogni litro.

Continua la lettura
56

Per il candeggio a mano lascia a bagno i tessuti bianchi (cotone, lino e canapa) per un'ora circa in acqua tiepida con un cucchiaio di candeggina per ogni litro. Tratta i tessuti colorati con lo stesso candeggio ma soltanto per una decina di minuti.

66

Nel caso in cui, sui capi sono presenti delle macchie ostili da rimuovere, utilizza il bicarbonato di sodio: prendi una bacinella abbastanza capiente, metti dell'acqua calda oppure tiepida, aggiungi quattro cucchiai di bicarbonato di sodio e attendi circa un'oretta; strofina le macchie delicatamente e risciacqua solo con acqua fredda. Volendo al posto del bicarbonato di sodio, è possibile impiegare il succo di limone. Aggiungi il succo di limone in acqua fredda e unisci il detersivo per candeggiare. Lascia riposare mezz'ora e risciacqua solo con acqua fredda. Per una maggiore stiratura, si consiglia di non strizzare molto i panni durante il risciacqua

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come smacchiare i tessuti di lino

Il lino è un tessuto di origine naturale, si ricava infatti dalla corteccia della pianta del lino e si tratta di un prodotto molto apprezzato, che viene utilizzato per biancheria e capi di abbigliamento di qualità. È una fibra piuttosto resistente,...
Pulizia della Casa

Significato dei simboli di lavaggio

Sulle etichette dei capi d’abbigliamento appaiono dei simboli di cui molti non conoscono il significato. In questa guida spieghiamo la funzione dei simboli più comuni. Ogni indumento dovrebbe riportare questa etichetta. La sequenza dei simboli non...
Pulizia della Casa

Come fare il bucato

In questa guida vi daremo indicazioni e consigli su come fare il bucato. Magliette scolorite, capi ristretti, biancheria ingrigita e magari anche tinta sono il risultato del vostro bucato? Spesso capita gli uomini che vivono soli, oppure alla sposine...
Pulizia della Casa

10 consigli per far tornare bianca una camicia ingrigita

Una camicia bianca è un capo di una certa eleganza, ma non c'è nulla di peggio che vederla ingrigita, eppure accade. Allora cosa fare per farla tornare al suo antico splendore? Di certo non si può utilizzare la candeggina perché le camicie vengono...
Pulizia della Casa

Come Smacchiare Con La Candeggina

Il buon risultato della smacchiatura dipende spesso dalla rapidità con cui si procede ad eliminare le macchie: infatti, una macchia vecchia diventa molto più difficile da togliere. In questa guida ci occupiamo quindi, di come smacchiare con la candeggina,...
Pulizia della Casa

Come rimediare ad un errore di lavaggio

Spesso e volentieri, lavando dei tessuti, ci si accorge di aver commesso degli errori, in quanto i capi risultano poco puliti oppure infeltriti o ingialliti. Per evitare questi inconvenienti è opportuno prestare particolare attenzione e nel contempo...
Pulizia della Casa

Come intervenire sulle macchie di birra e liquore

In questa guida, pratica e veloce, che ci accingiamo a scrivere e presentare ai nostri lettori, vogliamo specificare come poter intervenire sulle macchie di birra e liquore, in maniera tale da poterle eliminare del tutto e quindi avere un capo di abbigliamento...
Pulizia della Casa

Come candeggiare i bianchi in lavatrice

I tessuti bianchi sono quelli più difficile da lavare e smacchiare, in quanto il sudore e altri oli prodotti dalla pelle diventano rapidamente macchie. Inoltre, se vengono lavati insieme ad altri capi colorati, i colori provenienti da altri vestiti possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.