Come curare il pavimento tatami

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si parla di tatami, ci si riferisce ad una tipica pavimentazione giapponese ottenuta affiancando diverse tavole rettangolari di 85/90 centimetri x 180, ma queste possono anche essere quadrate, di cm.90x90. Tali pannelli vengono realizzati tramite la lavorazione della paglia di riso: prima intrecciandola e poi pressandola. Questo genere di pavimento può presentare diversi spessori, raggiungendo generalmente i 5/6 centimetri, mentre la sua ampiezza può variare secondo le varie zone e gli utilizzi. Per quanto concerne la sua manutenzione, è bene provvedere periodicamente ad effettuare sia una buona pulitura e sia una lieve lucidatura: continuate la lettura e saprete come poterlo curare senza commettere errori.

26

Occorrente

  • aspirapolvere, stracci morbidi, cera d'api, phon (se serve)
36

Per proteggere al meglio i rettangoli o quadrati di paglia, dopo averli puliti procedendo nella maniera descritta nel passo precedente, provvedete periodicamente a lucidarli con cera d'api, distribuendola con un panno leggermente inumidito. Lasciatela asciugare ed eseguite una buona lucidatura con un panno morbidissimo. Evitate sempre di strofinare questo genere di pavimento con prodotti aggressivi, pagliette o spazzole dotate di setole rigide: è bene agire su eventuali macchie di unto o altro sporco con spugna, sapone o aceto bianco, asciugando sempre accuratamente tutta l'area trattata.

46

Innanzitutto aspirate sempre con cura la polvere come si fa con qualsiasi altra tipologia di pavimentazione; poi, adoperando dell'acqua saponata e uno straccio accuratamente strizzato (fate attenzione: esso deve risultare solo ben inumidito e mai troppo bagnato) lavatele velocemente per non lasciare entrare umidità nelle fibre. Passate subito un panno umido per effettuare il risciacquo, quindi asciugate immediatamente il tatami con uno vecchio asciugamano di spugna. Lasciate quindi aperte le finestre per completare totalmente l'asciugatura dei pannelli, poi controllate i pannelli e se doveste notare zone ancora bagnate, cercate di esporle a mezz'ombra (mai al sole diretto, che potrebbe danneggiare i colori o restringere la trama) oppure passatevi il phon con aria leggermente calda.

Continua la lettura
56

Nei periodi invernali o comunque umidi, è utile posizionare nell'ambiente un deumidificatore, per evitare ristagni di umidità. Seguendo sempre questi consigli, il vostro tatami sarà adeguatamente protetto, lindo e ordinato, inoltre avrà sicuramente una lunghissima durata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • asciugate immediatamente l'acqua versata accidentalmete sul tatami per evitare la formazione di muffa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare la camera da letto in stile orientale

Se vogliamo arredare la nostra camera da letto in stile orientale, se amiamo le filosofie che lo caratterizzano e vogliamo ottenere un ottimo effetto visivo ed un ambiente comodo e rilassante da vivere, allora questa breve guida farà al caso nostro....
Arredamento

5 idee creative per arredare la sala da pranzo in stile orientale

Arredare casa è un compito per nulla facile e con cui, prima o poi, dovrai confrontarti. Arredare la propria casa seguendo i propri gusti, le proprie tendenze e le proprie aspirazioni è un qualcosa che nessun altro può fare al tuo posto, nemmeno un...
Arredamento

Come arredare il soggiorno in stile giapponese

Lo stile giapponese si contraddistingue per l'utilizzo di materiali naturali come il legno di ciliegio o di bambù. Si cerca di scegliere colori, forme e materiali dell'arredamento seguendo gli elementi della linea delle energie come acqua, legno, fuoco,...
Arredamento

Come arredare in stile Japan

Riuscire ad arredare la propria abitazione nello stile Japan potrebbe sembrare abbastanza facile, vista la quasi totale assenza dei beni mobili e dei suppellettili che richiede. In realtà, lo stile Japan presenta alcune difficoltà, perché i giapponesi...
Arredamento

Come arredare la casa in stile giapponese

Arredare la casa secondo il gusto personale significa manifestare il desiderio di esprimere se stessi, per far trasparire la propria personalità. Sicuramente la moda ha un ruolo fondamentale e, qualora desideriate seguirla per restare in linea con i...
Arredamento

Come arredare un salotto in stile giapponese

Molto spesso ci si ritrova a riflettere su come ci piacerebbe arredare la nostra dimora. Il più delle volte ci si imbatte in stili del tutto sconosciuti. In questa guida però ci occuperemo di una forma di arredamento particolare, che ci porta verso...
Arredamento

Come arredare la casa in stile zen

Vivere in casa nel massimo comfort e soprattutto con tanta serenità, è importante specie dopo un'intensa giornata di lavoro. L'armonia familiare può essere inoltre ottimizzata se anche l'arredo si rivela su misura, come ad esempio se si opta per uno...
Arredamento

Come arredare la cucina in stile giapponese

Se sognate l'oriente e volete riproporlo nella vostra cucina, allora questa guida è ciò che farà sicuramente al caso vostro. Nei successivi passi infatti, vi illustrerò come arredare la cucina in stile giapponese, fornendovi inoltre, tutte le informazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.