Come creare dei sacchetti di lavanda per profumare l'armadio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I nostri armadi sono zeppi di vestiti: camicie, pantaloni, scarpe, cravatte e accessori di ogni natura. Diventa sempre più difficile tenere l'armadio ordinato e soprattutto conservare i vestiti in maniera che questi restino intatti e puliti. Infatti, soprattutto negli armadi molto affollati è facile che si sviluppino strani odori che vanno ad impregnare i vestiti, per cui è sempre un buon espediente quello di tenere dei sacchetti che "alleggeriscano" in maniera gradevole la pesantezza dell'aria all'interno del mobile.
In questa guida ti mostrerò come creare dei piccoli sacchetti di lavanda utili per profumare i tuoi armadi.

27

Occorrente

  • fiori di lavanda
  • scampoli di stoffa larghi 8 cm e lunghi 20 cm
  • piccoli nastri
  • ago e filo
37

Per creare dei sacchettini per gli armadi è necessaria la lavanda, la quale oltre ad inebriare con il suo profumo, tiene lontane le tarme. Sarebbe preferibile raccoglierla in un periodo preciso, ossia in un giorno d'estate con poca umidità e poco tempo prima che i fiori vadano a schiudersi.
Raccogli 14-18 fiori con lo stelo lungo e legali sotto le corolle. Poi ripiega gli steli sopra le corolle e legali con un filo o un nastrino. Prima di utilizzare la lavanda la dovrai essiccare legandola in mazzeti e appendendola in un luogo caldo e buio per alcuni giorni.

47

Per creare i sacchetti che dovranno contenere la lavanda utilizza dei piccoli ritagli di tessuto, (preferibilmente in cotone o in lino e di forma rettangolare) larghi non più di 8 cm e lunghi circa 20 cm piegandoli per metà e cucendoli sui lati.
Piega per metà il ritaglio di tessuto "dritto contro dritto" tenendo fuori il rovescio del tessuto. Fai combaciare perfettamente i due lembi e procedi cucendo assieme i due pezzi di stoffa seguendo la linea che avrai precedentemente segnato a gesso ed imbastito.
Se cuci a mano fai attenzione a che i punti siano stretti e ravvicinati.

Continua la lettura
57

Puoi anche cucire i sacchettini utilizzando la macchina da cucire. In questo caso dovrai ripiegare su se stesso lo scampolo dritto contro dritto e procedere con il punto a macchina avendo cura di realizzare la cucitura ad 1 cm dal bordo del lato aperto.

67

A questo punto uno solo dei lati corti del sacchetto sarà aperto. Riempilo da qui con i fiori di lavanda essiccati e poi chiudi l'apertura con un nastrino: in questo modo sarà semplice riutilizzare il sacchettino rinnovando ogni anno i fiori di lavanda.
Ora i tuoi sacchetti profumati sono pronti: puoi riporli nei cassetti, oppure puoi appenderli nell'armadio con una gruccia appendiabiti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per accentuare il profumo puoi aggiungere ai fiori qualche goccia di olio essenziale di lavanda o di limone!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come profumare gli armadi

Capita talvolta che, se riposti in piccoli spazi come gli armadi o i cassetti, i nostri vestiti, anche se appena lavati e freschi di bucato, assumano un odore di stantio. Come fare per ovviare al problema e avere vestiti che emanano un profumo delizioso?...
Pulizia della Casa

Come confezionare i sacchetti di lavanda

In questo articolo, vogliamo proporre la realizzazione di qualcosa che si può utilizzare nella propria casa ed in particolar modo in camera da letto e negli armadi. Stiamo parlando del come confezionare, con le proprie mani e grazie alla propria voglia...
Economia Domestica

Come profumare l'ambiente in modo naturale

Per rendere piacevole ed accogliente la propria casa non bastano soltanto l'ordine e la pulizia costante ma anche i profumi e gli odori giocano un ruolo importante per rendere l'ambiente perfetto. In commercio, è possibile acquistare un'infinità di...
Pulizia della Casa

Come profumare armadi e cassetti

Armadi e cassetti sono punti della casa che apriamo e riapriamo ogni giorno. Al loro interno mettiamo abiti di ogni genere, che indosseremo costantemente. Per entrambi i motivi può essere davvero sgradevole lasciare il tutto abbandonato a se stesso....
Pulizia della Casa

Come Eliminare Odori E Tarme Dall'Armadio

Le nostre nonne usavano dei prodotti come la naftalina per poter eliminare le tarme e i cattivi odori dall'armadio. Oggi in commercio esistono numerosi prodotti molto meno aggressivi e sicuramente più gradevoli in grado di risolvere questo problema....
Economia Domestica

Come profumare la biancheria

Aprire l'armadio, socchiudere un cassetto e sentire un odore che sa di fresco e di pulito, è una sensazione che non è facile spiegare. Ma come fare per avere la biancheria profumata? Innanzitutto bisogna dire che gran parte del merito va al bucato,...
Pulizia della Casa

5 idee per profumare casa

Una casa, ha sempre bisogno di essere pulita, fresca e profumata. I modi per profumare una casa, sono davvero molteplici e rendono la casa sempre accogliente e con una fragranza davvero piacevole. Se volete rendere la vostra casa davvero profumata, in...
Pulizia della Casa

Come profumare una casa in modo naturale

Un buon profumo fresco e delicato che aleggia per le camere è sicuramente il modo migliore per essere accolti in casa dopo una lunga giornata di lavoro. Creare delle combinazioni originali e piacevoli aiuta a creare un ambiente caloroso e accogliente,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.