Come coprire i tubi della stufa

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Le stufe sono delle apparecchiature utilizzate per il riscaldamento degli ambienti domestici. Possono essere in ghisa, ceramica, acciaio o di altri materiali e sono alimentate da varie tipologie di combustibile. Le principali tipologie di stufe sono solitamente a pellet, elettriche, a legna, a gas, a cherosene, a metano e a petrolio. Nella maggior parte dei casi, il tubo delle stufe, dopo l'installazione rimane a vista negli ambienti, fino al raggiungimento del tetto. Ecco perché, molto spesso, si cercano delle soluzioni pratiche ed economiche in grado nello stesso tempo, di garantire il corretto funzionamento dell'apparecchio e che consentano di mascherare il tubo, creando una migliore soluzione estetica.  

28

Occorrente

  • Colore da parete, tubi a sezione quadrata, cartongesso.
38

Efficienza

Le stufe hanno una efficienza di riscaldamento molto più elevata rispetto ad un comune camino, perché hanno una superficie che sta a contatto diretto con l'ambiente da riscaldare. Lo scarico dei fumi di combustione avviene per mezzo di un tubo, spesso visibile, di un diametro variabile che va dagli 8 ai 10 centimetri ed è in grado di resistere alle elevate temperature prodotte.

48

Come eseguire il lavoro

Per prima cosa per eseguire il lavoro di copertura, va sempre tenuto in considerazione che la stufa necessita di una pulizia ordinaria del cassettone per la cenere, da eseguire in base alla costanza di utilizzo, alla potenza impostata e in base ad altre caratteristiche. Inoltre, va eseguita una pulizia straordinaria almeno una volta all'anno, il che comporta di rendere ispezionabili le canna fumaria e i vari condotti.

Continua la lettura
58

Diverse stufe

Spesso la scelta di mantenere il tubo della vostra stufa a vista, non è sinonimo di una cattiva soluzione estetica. Esistono diverse stufe che hanno il tubo della canna fumaria dello stesso colore della stufa, e creano un punto di forza per l'ambiente che lo ospita. Un'altra delle soluzioni più semplici, consiste nella ricerca di tubi a sezione quadrata in lamiera, da dipingere dello stesso colore dell'ambiente, al fine di rendere meno visibile la tubazione senza il bisogno di nasconderla. Questa, è solitamente la soluzione più economica e pratica.

68

Tubo della canna fumaria

Se, invece, si decide di nascondere completamente il tubo della canna fumaria, la migliore soluzione è l'utilizzo del cartongesso. Per la collocazione della stufa nell'ambiente interno, potrete scegliere di posizionarla in un angolo, in modo da rendere meno evidente l'utilizzo del cartongesso stesso. Alcune soluzioni moderne privilegiano la creazione di contropareti, all'interno delle quali viene posizionata la stufa con le relative tubazioni, pensate come delle pareti attrezzate dell'arredo interno.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eseguite i lavori in base al budget a disposizione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come scegliere una stufa a pellet

Quando giunge la stagione invernale inevitabilmente inevitabilmente si deve far i conti col freddo. Riscaldare gli ambienti della propria casa è quindi fondamentale al fine di ottenere una temperatura ideale all'interno della nostra abitazione. Questo...
Economia Domestica

Vantaggi della scelta di una stufa a pellet canalizzata

Molte famiglie italiane e non solo, da anni scelgono come riscaldamento per la propria abitazione le stufe alimentate a pellet, per due motivi fondamentali; il primo per la durata di questo materiale, e il secondo per limitare i costi rispetto alla legna,...
Economia Domestica

Come installare una stufa in ghisa

La ghisa è una lega composta da ferro e carbonio; questo materiale è utilizzato per il rivestimento delle stufe a legna in quanto è un ottimo conduttore di calore. La ghisa è in grado di accumulare le radiazioni termiche che rilascia lentamente nell'ambiente;...
Economia Domestica

5 tipologie di stufa ecologica

Viviamo in un periodo in cui l'inquinamento ha raggiunto tassi elevatissimi, ed è quindi necessario ricercare, soprattutto nell'ambito del riscaldamento, delle alternative alle nocività prodotte nel corso dei secoli. Cercheremo quindi di descrivere...
Economia Domestica

Come installare una stufa alogena

Riscaldare uno o più ambienti utilizzando la corrente elettrica non può certo definirsi il miglior sistema per ridurre i costi energetici, o per consumare energia tenendo conto dell'ecosostenibilità. Se proprio non potete farne a meno e non vi è...
Economia Domestica

Come accendere il fuoco in una stufa a legna

Le stufe a legna, come tutti sapete utilizzano il legno come combustibile. Esse possono essere realizzate in ghisa, in ceramica o in acciaio e possono diventare un vero e proprio oggetto di design. Attraverso il loro utilizzo si può ottenere una resa...
Pulizia della Casa

Come pulire una stufa in ghisa

Le stufe in ghisa sono davvero degli ottimi sistemi di riscaldamento, in quanto una volta che sono perfettamente accese producono un forte calore; purtroppo la ghisa richiede più tempo rispetto agli altri metalli nel riscaldarsi ma impiega anche un tempo...
Economia Domestica

Come risparmiare con una stufa a petrolio

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una crescita esponenziale la preferenza per i sistemi di riscaldamento con una stufa a petrolio rispetto a quello tradizionale. Il riscaldamento con stufa a petrolio ha delle limitazioni che influiscono molto sulla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.