Come conservare le mele

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Uno dei momenti più caratteristici dell'autunno è rappresentato dalla raccolta di frutta ed è la tipica stagione in cui abbondano le succose mele, ottime per la salute, croccanti e deliziose per il palato. Si tratta di un frutto presente ogni giorno su tutte le tavole, un ottimo alimento per grandi e piccini ed ampiamente utilizzato come ingrediente per la preparazione di squisite torte. In pochi sono al corrente del fatto che la mela appartiene alla famiglia delle rose e, nel mondo, ne nascono circa 20.000 varietà differenti. Ognuna di queste varietà presenta caratteristiche differenti e sono necessarie diverse strategie per la conservazione. A tal riguardo, nei passi a seguire, vi illustrerò come conservare le mele.

26

Occorrente

  • Mele
  • Cassette di legno
  • Vecchio lenzuolo
  • Coltello affilato
  • Limone
  • Arancia
  • Noce moscata
  • Teglia e carta da forno
36

Rimuovere le mele marce

Anzitutto, esistono differenti metodi per conservare le mele, ma tutti molto semplici da praticare. Per una corretta conservazione, eliminate quelle che non appaiono sane, dopodiché mettete da parte quelle ammaccate (potrebbero marcire in breve tempo) e consumatele subito, magari preparando un dolce. Se disponete di una cantina o di uno spazio esterno riparato dalle intemperie, sistemate le vostre mele in alcune cassette di legno. Dopo aver fatto ciò, riempite queste ultime evitando di arrivare sino al bordo ed impilatele, ponendo la prima su una pedana o collocandovi ai lati dei pezzi di legno per creare dei piedi. Questo procedimento è opportuno affinché vi sia un adeguato riciclo d'aria, così da evitare accumuli di umidità.

46

Coprire le cassette con un lenzuolo

Successivamente, coprite le cassette con un lenzuolo per tenerle al riparo dallo sporco e dall'attacco di uccelli o insetti. Periodicamente (preferibilmente ogni 7-10 giorni) controllate e rimuovete eventuali mele che presentano parti mollicce e scure, e non utilizzate mai coperture di plastica, poiché le mele potrebbero marcire in breve tempo. Se, invece, decideste di essiccarle, lavatele ed asciugatele, quindi tagliatele a metà e liberatele dal torsolo. In seguito, affettatele (con uno spessore di circa 7-8 mm) ed inseritele in una miscela composta da succo di limone ed arancia.

Continua la lettura
56

Essiccare le mele

A questo punto, prendetele e poggiatele su una teglia rivestita da carta da forno, spruzzandole eventualmente con un pizzico di cannella o noce moscata. In questo caso, sappiate che rimarranno buonissime anche lasciandole al naturale. Durante l'operazione, abbiate cura di non sovrapporle, poiché si fonderebbero appiccicandosi irrimediabilmente. Ponetele in forno già caldo a circa 100°C e cuocetele per circa 1 ora. Non appena saranno pronte, spegnete il forno ma lasciate dentro le fette aprendo leggermente lo sportello per farle raffreddare con più facilità. Infine, sistemate le vostre fettine ben essiccate in piccoli sacchetti di carta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come riciclare le cassette della frutta

Riciclare è un ottimo modo per contrastare l'inquinamento. La raccolta differenziata però non è l'unico modo con cui possiamo contribuire a non disperdere i rifiuti nell'ambiente. Molti dei materiali di scarto che restando dopo i nostri acquisti possono...
Arredamento

Consigli per arredare con le cassette di legno

Se abbiamo alcune cassette di legno e di vario genere come ad esempio quelle da imballaggio o per la frutta, le possiamo sfruttare in svariati modi, per creare dei raffinati oggetti e suppellettili per arredare la nostra casa. In riferimento a ciò,...
Esterni

Come arredare il giardino con le fioriere

Durante le calde giornate estive, chi ha un giardino all'interno della propria abitazione, ha sicuramente una grande fortuna. Avere uno spazio verde e soprattutto all'aria aperta, dove potrete trascorrere del tempo senza soffrire il caldo, è sicuramente...
Arredamento

Realizzare mobili con materiale di recupero

Nell'arredare casa spesso si sente la necessità di dare un'impronta personale ai propri mobili. Utilizzando degli arredi acquistati e creati in serie la cosa è abbastanza complicata, anche se non impossibile. Un'originale alternativa è creare dei mobili...
Economia Domestica

5 modi per risparmiare nella creazione di un giardino

Se abbiamo intenzione di allestire un giardino, e nel contempo risparmiare per quanto riguarda l'acquisto di materiali vari, dai vasi alle cassette, fino ai laterizi e al legno per costruire rispettivamente panche e recinzioni, possiamo mettere in pratica...
Ristrutturazione

Come decorare un bagno riciclando

Se, per arredare la nostra stanza da bagno, intendiamo utilizzare diversi materiali da riciclo lo possiamo fare scegliendo tra quelli di uso comune come ad esempio delle cassette di frutta in legno oppure dei mobili e tavoli che, opportunamente rielaborati,...
Arredamento

Come decorare casa con il riciclo

Quella del riciclo oltre ad essere la passione di molti (e in alcuni casi anche una forma d'arte) è diventata ormai una vera e propria moda diffusa in tutto il mondo. La nostra casa, può essere considerata una fonte di materiali di scarto che si prestano...
Esterni

Come creare delle aiuole sul terrazzo

Chi ama il pollice verde sa che le piante hanno la necessità di essere particolarmente curate e tenute in ordine. Se viene eseguito un buon lavoro le piante possono divenire un particolare elemento estetico per la propria abitazione. Per chi volesse...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.