Come conservare il formaggio e i latticini

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Il parere scientifico in tema di formaggi e latticini è contrastante. C'è chi bandisce l'uso del latte subito dopo lo svezzamento e chi, invece, consiglia l'assunzione di due o tre porzioni al giorno anche sotto forma di yogurt e di formaggio fresco. Qualsiasi sia la verità, una cosa è certa. La popolazione mondiale si nutre da secoli con un prodotto tanto naturale quanto ricco di nutrienti e l'Italia vanta il primato nella produzione di formaggi a marchio D. O. P. E I. G. P.. Inoltre la degustazione è uno sfizio che possiamo concederci a poco prezzo, ed è vero che in ogni frigo italiano si troverà almeno una mozzarella o una fetta di grana padano pronti per essere usati in cucina. Per conservare questi prodotti basterà qualche semplice regola. Leggete questa guida per sapere come fare!

28

Occorrente

  • Contenitori di plastica a chiusura ermetica, barattoli di vetro.
  • frigorifero a temperatura adeguata, dai 2 ai 4 gradi
  • dispensa ben pulita
  • luogo areato
38

Abituati ad acquistarli già pronti all'uso, ci sfugge il fatto che i formaggi sono classificabili a seconda della pasta, della cottura, della stagionatura, della presenza di grassi e non solo. Stessa cosa per i latticini, i quali spesso vengono scambiati per formaggi. A seconda della consistenza e se si tratta dell'uno o dell'altro, la conservazione varia ed è fondamentale capire se sarà necessario un luogo fresco e asciutto o addirittura il frigorifero. All'interno di quest'ultimo potranno essere stipati la ricotta, il mascarpone, i formaggi spalmabili, lo yogurt, e il grana grattugiato. Anche i formaggi a pasta molle come il gorgonzola e il brie si conservano in frigo, sopratutto se acquistati preconfezionati nel banco frigo. La dispensa è adatta per i formaggi a pasta semi dura, dura e filata, come il pecorino, il Parmigiano e la provola.

48

La temperatura del frigo è fondamentale per evitare che i formaggi e i latticini vadano a male. Gli scomparti più freddi del frigo (attenzione, non del freezer) sono adatti per i latticini freschi, mentre nei restanti potrete mettere da parte i formaggi a pasta cotta e quelli stagionati. Per evitare che gli odori di alcuni formaggi impregnino i prodotti posti nel frigo, manteneteli nella loro confezione o procuratevi dei contenitori con chiusura ermetica, come quelli del gelato, per riporre il formaggio avanzato. Alcuni frigoriferi indicano con dei disegni gli scomparti all'interno del quale riporre i formaggi, e i frigo di ultima generazione hanno in dotazione i contenitori salva freschezza.

Continua la lettura
58

Gli avanzi di ricotta, di mascarpone e di formaggi spalmabili potranno essere mantenuti nella loro confezione, chiusa ermeticamente con il coperchio. Stessa cosa per il formaggio grattugiato, facilmente conservabile nella bustina salva freschezza. Le mozzarelle, una volta aperte e non consumate, potranno essere riposte in contenitori di plastica, assieme ad un po' della loro acqua. In tal modo eviterete che esse si asciughino diventando immangiabili. Se invece avete acquistato pezzi di parmigiano o di pecorino, qualora gli stessi avanzino grattugiati, potrete riporli in frigo all'interno di confezioni di plastica o semplicemente nelle bustine da congelatore.

68

Non gettate i barattoli di vetro delle confetture, usateli per versate la panna o lo yogurt avanzati. Anche le creme a base di latte potranno essere conservate nel vetro, sempre all'interno del frigorifero. I formaggi dal particolare olezzo, come il pecorino, il caprino e quelli affumicati, emanando un odore che non a tutti piace, potranno essere riposti in dispensa, qualora essa si trovi in un luogo diverso dalla cucina. Altrimenti, se scegliete la cucina, areatela di tanto in tanto tenendo aperti gli stipiti.

78

Infine un ultimo accorgimento. Non usate mai le bustine da freezer per conservare in dispensa i formaggi a pasta dura o semidura, come il grana o il provolone. L'umidità rischierebbe di ammuffirli. Se possedete una cantina potreste far proseguire la stagionatura di qualche particolare formaggio, rendendolo ancora più prelibato.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non avete idea di come conservare il formaggio, ricordate dove lo avete acquistato. Quelli presi dal banco frigo andranno stipati nel frigo, i latticini degli scaffali possono essere conservati in dispensa.
  • Una volta aperto il latte, la panna e i latticini da dispensa, conservateli in frigo e consumateli entro qualche giorno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare i formaggi in frigo

Il formaggio è uno degli alimenti piú amati in tutto il mondo e ne esistono centinaia di differenti gusti e qualitá: da quelli freschi a quelli stagionati, da quelli commerciali a quelli "gourmet" dai prezzi esorbitanti. Tutti siamo in grado di apprezzare...
Arredamento

Come organizzare il frigorifero

Il compito di una brava casalinga è quello di saper gestisce la propria casa in modo ottimale mettendo tutto al suo giusto posto, tenendo le cose ben sistemate e soprattutto organizzando qualunque cosa con praticità e funzionalità. Quest'ultimo dettaglio...
Economia Domestica

Consigli per organizzare il frigorifero e sprecare meno

Organizzare in modo corretto il cibo che conserviamo nel frigorifero è sicuramente il modo migliore per avere sempre ingredienti freschi, evitare di sprecare cibo ed energia (meglio prevenire l'aumento delle spese!). In questa guida vedremo i consigli...
Economia Domestica

Come conservare la mozzarella di bufala

La mozzarella di bufala, tipicamente preparata nei caseifici campani, è conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Il termine mozzarella deriva dal metodo di lavorazione denominato "mozzatura" che viene eseguito per dividerla, e creare la tipica forma...
Economia Domestica

Spesa low cost: cosa comprare

Fare la spesa oggi è diventato un problema serio per molte famiglie, poiché i prezzi al consumo sono decisamente aumentati, mentre gli stipendi sono piuttosto bassi. Per potersi garantire i prodotti alimentari in grado di soddisfare il fabbisogno familiare...
Pulizia della Casa

5 consigli per organizzare bene il frigo

Ogni abitazione ha sicuramente bisogno di determinati elettrodomestici per poter conservare il cibo. Uno degli elettrodomestici indispensabili proprio per questa funzione è il frigorifero. Il frigorifero diventa molto spesso, una sorta di contenitore...
Economia Domestica

Come organizzare la dispensa

A volte quando si compra un'abitazione non si ha idea di dove mettere il cibo. La dispensa è la credenza oppure lo scaffale dove vanno messi i prodotti alimentari. Alcune persone preferiscono allestire la dispensa all'interno dei ripostigli, realizzando...
Economia Domestica

Come liberarsi dalle tarme del cibo

Le tarme del cibo sono quei fastidiosi insetti che spesso troviamo nelle confezioni di pasta, farina o biscotti e che ci costringono a buttare cibo e denaro e a ripulire completamente la dispensa. Il nome scientifico di questo insetto è "Plodia interpunctella",...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.