Come conservare i formaggi in frigo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il formaggio è uno degli alimenti piú amati in tutto il mondo e ne esistono centinaia di differenti gusti e qualitá: da quelli freschi a quelli stagionati, da quelli commerciali a quelli "gourmet" dai prezzi esorbitanti. Tutti siamo in grado di apprezzare la bontà di questo squisito latticino ma spesso non sappiamo come conservarlo in modo adeguato. Nella guida che segue, a tal proposito, spiegheremo alcuni semplici accorgimenti su come conservare i formaggi in frigo affinché possano durare il più a lungo possibile senza perdere in alcun modo il loro caratteristico sapore.

27

Occorrente

  • contenitori con coperchio spaziosi
  • buste richiudibili per alimenti o sacchetti per formaggi
  • separatori
  • carta da forno
37

Parametri da monitorare

Conservare bene i formaggi implica prendersene cura: tenerne sotto controllo l’umiditá, verificarne la corretta ventilazione, mantenere puliti i contenitori ed i separatori ad essi adibiti, sostituire costantemente la carta e gli involucri. Si tratta di un compito impegnativo ma ne vale la pena. Innanzitutto sarà buona norma adibire un contenitore capiente provvisto di coperchio unicamente alla conservazione dei formaggi in frigo e successivamente bisognerà settare frigorifero ad una temperatura che si aggirerà attorno ai 4°C, ideale sia per i latticini morbidi che per quelli stagionati.

47

Trattamento

Una volta appresa la temperatura migliore per la conservazione dei formaggi dovremo occuparci di "trattarli" in modo adeguato. Una delle prassi piú comuni ma anche piú sbagliate è quella di avvolgere il formaggio con la pellicola trasparente oppure riporlo in frigo direttamente nell’involucro "di vendita". In questa maniera, peró, si andrà inavvertitamente a soffocarne il sapore ed inoltre, poiché il formaggio è costituito principalmente da olio e grassi, dopo pochi giorni inizierá ad assorbire il "sapore della plastica".

Continua la lettura
57

Conservazione per consistenza

I formaggi a pasta molle (tomini, taleggio, Pont l'Evêque) vanno invece avvolti con carta cerata oppure carta da forno e successivamente riposti all'interno di una busta di plastica parzialmente sigillata. La carta crea una barriera fra formaggio e plastica mentre la busta evita che diventi secco a contatto con l'aria. Sarà poi buona norma sostituire l’involucro del formaggio ogni volta che lo aprirete, sopratutto nel caso di latticini che tendono a "trasudare" molto.

67

Modalità di conservazione in frigo

Da ultimo fate attenzione al modo in cui andrete a collocarli in frigorifero. All'interno dell'apposito contenitore in plastica i formaggi non dovrebbero mai stare a contatto fra loro: per separarli ricorrete a "retine" o tappetini per sushi in bambú che consentono di far circolare l'aria nel modo migliore. Diverse tipologie di formaggi andrebbero comunque conservate in contenitori separati per evitare il rischio di contaminazioni.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di mettere un formaggio nel carrello della spesa controllate attentamente la confezione: deve essere perfettamente chiusa ed intatta.
  • Acquistate pochi formaggi per volta per assaporarne al meglio il gusto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare la mozzarella di bufala

La mozzarella di bufala, tipicamente preparata nei caseifici campani, è conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Il termine mozzarella deriva dal metodo di lavorazione denominato "mozzatura" che viene eseguito per dividerla, e creare la tipica forma...
Pulizia della Casa

Come pulire i peluches

Peluche? Amici inseparabili dei nostri bimbi, ma anche e sopratutto portatori sani di acari, polvere e microbi. Questi teneri amici, sono tanto cari e allegri posizionati sui nostri letti, divani, sedie che a volte diventano anche un problema logistico...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la gomma da masticare dai vestiti

Quante volte vi sarà capitato di dover buttare un paio di jeans nuovi o un il vostro vestito preferito perché qualche genio aveva lasciato la sua gomma da masticare, sul sedile di un autobus o nella sedia della vostra classe. Tuttavia, rimuovere la...
Arredamento

Come piegare i tovaglioli a busta

A molte feste si vorrebbe fare qualcosa di particolare per i propri ospiti. Molti pensano a ciò che circonda gli invitati, come ad esempio abbellire il luogo o la sala in cui avviene il ricevimento, ma quasi nessuno pensa ai tavoli su cui ci si mangerà....
Ristrutturazione

Come ristrutturare la cantina

Quando si ha una cantina e si intende utilizzarla per la conservazione dei vini e dei salumi stagionati, conviene mantenerla sempre pulita e ristrutturata. Come è noto, si tratta di un ambiente piuttosto umido, appositamente sfruttato per la conservazione...
Economia Domestica

5 consigli per conservare i formaggi

I formaggi sono un alimento davvero squisito. Utilizzati a fine pasto nelle cene più eleganti, oppure come secondo piatto in un pasto informale, i formaggi da sempre sono sulle nostre tavole. Esistono in commercio tantissime tipologie di questi derivati...
Esterni

Come illuminare l'esterno della casa

A volte, bastano solo dei piccoli accorgimenti per migliorare notevolmente l'esterno dell'abitazione in cui viviamo. Uno di questi, per chi possiede un giardino, ma anche semplicemente un balcone, potrebbe essere illuminare gli angoli più suggestivi,...
Economia Domestica

Come riciclare la carta dell'uovo di Pasqua

Durante il periodo di Pasqua vi ritrovate invasi dalla carta dell'uovo di Pasqua? C'è ne sono di mille colori diversi e la consistenza è piuttosto ottima, poiché resiste bene agli strappi. Oggigiorno il tema del riciclo è molto diffuso, per tale ragione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.