Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Difficoltà: facile
Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo
16

Introduzione

Spesso ci capita di preparare un pasto abbondante e ci ritroviamo con del cibo rimasto che non và assolutamente buttato via, anche perché i cosiddetti avanzi hanno le stesse caratteristiche di conservazione del cibo appena preparato, ma sono più delicati e soggetti allo sviluppo di batteri che li deteriorano poiché sono stati manipolati; in ogni caso gli avanzi possono essere conservati sia in frigo che in freezer, basta farlo in modo corretto, è importante ricordarsi di avere sempre mani, contenitori e utensili puliti e che il cibo non deve mai venire a contatto con superficie sporche. Il cibo rimasto, se non consumato subito deve essere messo in un luogo freddo entro le due ore, in un ora in estate quando fa caldo, perché se viene lasciato a temperatura ambiente si moltiplicano i batteri rendendolo tossico. Questa guida ha lo scopo di consigliarti di: come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo. Dividi gli avanzi in porzioni piccole, scegli i contenitori non più alti di 5 cm, così si raffreddano più velocemente e lascia spazio per la circolazione dell’aria intorno al contenitore per consentire un raffreddamento più rapido. In commercio ci sono vari tipi di contenitori: di plastica e di vetro basta che abbiano la chiusura ermetica, quelli di vetro hanno il vantaggio di non assorbire gli odori e di poter controllare il contenuto; per i sughi, salse e verdure sono adatti i vasetti di vetro; quelli di plastica sono perfetti per: formaggio, carne, pesci cotti, in quanto non assorbono i liquidi e sono pratici e resistenti.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • buona volontà
Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo
36

Sei l cibo lo metti in un piatto, usa la pellicola trasparente per alimenti per coprirlo, la pellicola è molto isolante e impedisce l’ossidazione e la disidratazione degli alimenti, è adatta ad avvolgere i prodotti che vuoi conservare in frigo; non è consigliata per la conservazione di cibi molto oleosi come alcuni formaggi ed il burro, in quanto a contatto con la pellicola reagiscono provocando lo spostamento di particelle di plastica verso l’alimento, né tanto meno è adatta per i cibi caldi, poiché non né consente la traspirazione. Infine ricorda sempre di usare recipienti e contenitori puliti, essi infatti non vanno mai conservati nello stesso contenitore in cui sono stati cotti. Nel frigo i tuoi avanzi si conservano per 24 – 72 ore ad una temperatura di 5 – 8°C.; nel freezer resistono anche alcuni mesi, vediamo alimento per alimento: La carne di maiale, agnello, vitello, si conserva 6-8 mesi; la carne di manzo e pollame circa 12 mesi; il pesce dai 3 ai 5 mesi; frutta e verdura 8-10 mesi; uova e latticini 3 mesi circa; pane 2 mesi; per congelare sono molto comodi i sacchetti freezer, i fogli di alluminio o la pellicola trasparente.

46

Evita di congelare i formaggi a pasta dura, perché perdono la loro consistenza così come il riso, la pasta, alcune verdure come i pomodori, cetrioli, sedano, perché ricche di acqua e una volta scongelati sono immangiabili, lo stesso vale per dolci e pasticcini, che scongelati si afflosciano. Passiamo ora allo scongelamento e a come riscaldare i nostri avanzi: per scongelarli o li passi la sera precedente nello scomparto frigo, oppure li puoi mettere in acqua calda all’interno di un sacchetto con chiusura ermetica o usi il forno a microonde. Per riscaldare le verdure cotte, fallo a bagnomaria, così non si intacca il sapore; i sughi e le salse portale ad ebollizione completa; mentre per gli altri cibi usa il fuoco bassissimo, mescolando bene in modo da riscaldarli uniformemente.

56

Adesso qualche consiglio di come riutilizzare gli avanzi, cominciamo dal pane: puoi affettarlo e conservarlo nel freezer; puoi tenerlo da parte e prepararci una bella pappa al pomodoro; puoi prepararci delle saporite polpettine di pane, puoi tagliarlo a tocchetti e tostarlo in padella con un filo di olio e aromi vari, sono stuzzichini da mangiare così o da utilizzare per le zuppe; oppure tagliato a pezzi lo tosti nel forno e poi lo triti, ed hai così una buona scorta di pane grattugiato. La pasta: puoi prepararci delle frittatine, dei timballi o una quiche salata; con il riso puoi prepararci delle crocchette sfiziose, dei timballini, una corona al forno o semplicemente saltato in padella il giorno seguente; con la carne invece se è di pollo la puoi mescolare con la maionese dopo averla tritata e la spalmi sui crostini, oppure la consumi all’insalata, mentre con la carne di manzo puoi farci delle polpette, un pasticcio una torta salata, una frittata, un insalata fredda, ripassata in padella con le patatine fritte; con il pesce puoi farci delle deliziose polpettine; per quanto riguarda la verdura non hai che l’imbarazzo della scelta, puoi preparare torte salate, minestroni, frittate, polpette, sugo per condire la pasta e tanto altro ancora. La frutta avanzata la puoi tagliare e farne una macedonia, oppure ci prepari un dolce, un frullato o del gelato. Ricorda di non conservare insalate e frutta già condite, in quanto il condimento li deteriora rendendoli nocivi alla salute.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • amore e rispetto per il cibo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità delle nostre guide