Come congelare le telline

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'estate è arrivata. È iniziata quindi anche la rincorsa alle località balneari, all'occasione last minute. Il sud Italia è una delle mete più ambite: la Puglia, la Calabria, ma soprattutto le isole si popolano di turisti provenienti da ogni parte d'Italia e d'Europa. Le calde spiagge soleggiate e i paesaggi mozzafiato sono le attrazioni principali, ma c'è qualcos'altro che contribuisce ad accrescere il numero di turisti: la cucina. L'Italia e soprattutto il sud Italia è la patria della cucina mediterranea che con i suoi sapori delizia turisti e non. Tra le pietanze principali del sud Italia, meritano particolare attenzione i piatti di pesce. Pesce azzurro, molluschi e pesce spada costituiscono una buona fetta della dieta del sud Italia. Tuttavia il caldo crea una serie di complicazioni, legate anzitutto alla conservazione di questi cibi. Ad esempio le telline, dette anche vongole, sono dei molluschi molto gustosi, ma sono anche facilmente deperibili. Com'è possibile conservarle per poterle consumare comodamente durante l'inverno? Una soluzione è rappresentata dal congelamento. Scopriamo dunque in questa guida come congelare le telline.

25

Spurgare le telline

Per prima cosa, prima di congelare le telline è necessario lavarle e spurgarle accuratamente. Lavatele per mezz'ora sotto l'acqua corrente, dopodiché riempite una bacinella con dell'acqua salata e riponetevi all'interno le vongole. Lasciate riposare le telline nella bacinella per due ore circa. Se sono particolarmente sporche lasciatele spurgare per almeno 6 ore, cambiando continuamente l'acqua. Conservare successivamente il tutto all'interno del frigo, lasciando che le vongole rilascino la sabbia spontaneamente nell'acqua.

35

Selezionare le telline migliori

Dopo che avrete spurgato le telline, passare alla selezione delle migliori. Tuttavia prestate molta attenzione a questo passaggio perché è molto più difficile di quanto sembri. Anzitutto scattare tutte le telline rotte e quelle rimaste aperte. Se sono presenti alghe sulla superficie scrostatele via con una retina. Dopo averle seleziona cuocetele in una pentola a fuoco lento per qualche minuto, aggiungendo nel frattempo 2 o 3 cucchiai d'acqua. Attendete che si aprano e poi passate al passo successivo.

Continua la lettura
45

Congelare le telline.

A questo punto prendete un colino e scolate l'acqua rimasta nella pentola. Estrarre i molluschi e metterli in un contenitore di plastica a chiusura ermetica. Aggiungete il liquido di cottura rimasto e riponete tutto nel freezer. Le vongole così si manterranno per circa 3 mesi. Prima di utilizzarle lasciatele riposare una sera e adoperatele successivamente come se fossero state appena cucinate.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come congelare le cime di rapa

Le cime di rapa sono verdure dal sapore estremamente particolare. Potete consumarne sia le foglie che i fiori. Si conoscono per la famosa ricetta delle orecchiette alle cime di rapa, piatto tipico della Puglia. Potete trovarle anche in Campania e nel...
Economia Domestica

Come congelare correttamente i cibi

Congelare i vari alimenti sembra un'operazione piuttosto facile, ma è consigliabile osservare qualche accorgimento e seguire alcuni trucchi della nonna per farlo nel maniera corretta, evitando di dover gettar via i cibi commestibili per aver proceduto...
Economia Domestica

Come congelare frutta e verdura

Il congelamento è un valido sistema che permette di conservare più a lungo gli alimenti, conservando tutte, o quasi tutte, le proprietà nutritive ed organolettiche. Attraverso questo tutorial, vi illustreremo, in modo particolare, il corretto metodo...
Economia Domestica

Come congelare gli impasti lievitati

Siamo ben felici e pronti di proporre ai nostri ospiti, una guida, molto pratica e del tutto veloce, mediante il cui aiuto concreto, poter essere in grado di imparare come congelare gli impasti lievitati in modo semplice, ma del tutto efficace. Saper...
Economia Domestica

Come congelare i cibi correttamente

Sfruttare il freddo per congelare gli alimenti è una pratica comune, specialmente di questi tempi quando i ritmi frenetici della vita quotidiana ci impongono, per rapidità e comodità, delle soluzioni per ridurre lo spreco alimentare. Il congelare i...
Economia Domestica

Come congelare, scongelare e consumare gli alimenti

La conservazione dei cibi è fondamentale per garantirne la durata. Esistono moltissime tecniche che permettono agli alimenti di conservarsi nel tempo. Una delle più moderne, oramai irrinunciabile, è quella della congelazione. Surgelare i cibi permette...
Economia Domestica

Come congelare i piselli cotti

I piselli sono dei legumi, la cui semina avviene nel periodo primaverile per poi fare il raccolto circa un paio di mesi dopo. Chi possiede un orto può così decidere di piantarne una grossa quantità in modo da coltivarli in maniera biologica e conservarli...
Economia Domestica

Come congelare il pane

Il pane è un alimento molto importante ed è presente spesso sulle nostre tavole. L'ideale sarebbe quello di acquistarlo ogni volta fresco, ma la frenesia e i mille impegni, non consentono di usufruire di questa opportunità. In questi casi, la cosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.