Come aumentare il rendimento dei termosifoni

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Se volete aumentare il rendimento dei vostri termosifoni, armatevi di pazienza e di buona volontà e con le dovute soluzioni, il gioco sarà fatto. Come tutti sappiamo ormai, l'impiantistica domestica è una delle categorie di spesa più importanti all'interno delle nostre case. Senza un impianto efficiente e ben mantenuto, possiamo arrivare a spendere un surplus che arriva fino al 50% in più rispetto le normali spese di mantenimento di un impianto funzionante a regime. Per questo motivo è fondamentale riuscire a trovare soluzioni semplici, seppur efficaci, per ottenere il massimo della resa, con il minor dispendio economico. Purtroppo, per molti italiani, capita di ritrovarsi a vivere in un'abitazione costruita a cavallo tra gli anni settanta e ottanta del novecento in cui non venivano rispettati i criteri del "lavoro a regola d'arte". Ad aggravare la situazione, in molte di queste abitazioni, si possono trovare radiatori in ghisa, installati in impianti termici molto complicati da sostituire e/o modificare.

26

Occorrente

  • Rotolo di alluminio da cucina, guaina isolante adesiva.
36

La prima soluzione non va a modificare i valori fisici dell'impianto. Questo metodo è il più semplice ed economico, ma comporta uno svantaggio visivo che può essere però abilmente risolto. Iniziamo dicendo che il termosifone scalda per irraggiamento e per convezione. Questo significa che i termosifoni scambiano il loro calore interno (dato dall'acqua calda presente nei moduli) con l'aria dei nostri locali. In più forniscono un'ulteriore apporto energetico attraverso la stessa fonte con cui il sole scalda ogni giorno il nostro pianeta: l'energia elettromagnetica. Questo importante apporto energetico può essere notevolmente migliorato se sopra il termosifone disponiamo un sottile strato di alluminio. Ciò avviene perché l'alluminio riflette l'onda termica calda prodotta dal termosifone che naturalmente tende a salire verso l'alto, lasciando in basso l'aria fredda. Tale flusso naturale di aria calda verrà cosi deviato verso l'ambiente da scaldare aumentando notevolmente l'efficienza di tutti i termosifoni. Per poter nascondere il foglio di alluminio si può ricorrere all'utilizzo di scatole create artigianalmente su misura, oppure possono essere nascoste dalla mensolina di marmo che solitamente è presente sopra i termosifoni. Fate attenzione però, un eccessivo mascheramento del supporto, comporta un calo di scambio termico, causando l'assorbimento parziale se non totale del calore. Può essere utile comprare delle guaine isolanti adesive (facilmente reperibili nei negozi di bricolage) da applicare tra il termosifone e il muro affinché quest'ultimo non assorba tutto il calore ma, al contrario, ne mantenga la temperatura.

46

La seconda soluzione invece, punta a modificare i valori fisici dell'impianto. Secondo le teorie della termodinamica e della fluidodinamica, è possibile ridimensionare gli impianti termici attraverso un'iniziale calcolo approssimativo del carico termico. Questo significa che è possibile definire il calore necessario, attraverso la legge q=M C (Tandata-Tritorno), per riscaldare un ambiente. In questa formula, q è il calore scambiato da ogni radiatore, m è la portata (in massa) dell'acqua interna del radiatore, c il calore specifico del fluido (fisso), Tandata è la temperatura dell'acqua in entrata nella caldaia (più calda) e Tritorno è la temperatura dell'acqua in uscita (più fredda). Dobbiamo regolare i valori affinché tanto maggiore è q, tanto maggiore sarà il calore scambiato. Quindi possiamo lavorare aumentando la portata d'acqua m, interna all'impianto, immettendone di nuova nella caldaia (o nel centro di scambio calore che utilizziamo), oppure aumentando la differenza di temperatura tra quella di andata e quella di ritorno immettendo delle resistenze nell'impianto attraverso le valvole. L'aumentare della differenza tra le due temperature comporta una maggiore perdita di carico distribuita lungo la tubatura. Sarà quindi opportuno controllare che la pompa dell'impianto sia abbastanza potente per vincere queste perdite. Altro dato importante è fattore di scambio del termosifone (valore fornito dalle aziende produttrici) in quanto maggiore è il valore fornito, più potente sarà il termosifone.

Continua la lettura
56

Oltre alle modifiche sopraelencate, bisogna preoccuparsi di effettuare regolarmente delle manutenzioni molto accurate. Per aumentare la resa dei termosifoni è fondamentale spurgare spesso l'aria presente nei moduli e quindi nelle tubazioni per diminuire le perdite di carico e per consentire un maggior quantitativo di acqua. Vi consiglio infine di applicare delle valvole termostatiche in grado di diversificare la temperatura dei termosifoni in ogni stanza in base all'uso. Con quest'ultimo metodo è possibile risparmiare fino al 30% sulla bolletta. Se nonostante tutti questi metodi il rendimento del vostro termosifone non sarà aumentato, vorrà dire che probabilmente c'è un problema nell'impianto e che solo un buon idraulico potrà risolvere! In qualsiasi caso, buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • A prescindere dalla soluzione che seguirete, un'ordinaria manutenzione migliorerà la resa del vostro impianto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come isolare le nicchie dei termosifoni

L'inverno è alle porte e bisogna cominciare a pensare come riscaldare in modo adeguato le nostre abitazioni. Spesso non ci si rende conto che un cattivo riscaldamento può essere causato dalla dispersione di calore che avviene all'interno delle nicchie...
Pulizia della Casa

10 consigli per pulire i termosifoni

In ogni abitazione, soprattutto durante il periodo invernale, non possono mai mancare i termosifoni. Essi infatti riscaldano la casa durante il freddo e aiutano a mantenere ben caldo l'ambiente. Non tutti sanno però che i termosifoni necessitano di una...
Ristrutturazione

Come calcolare il dimensionamento dei termosifoni

Ristrutturare un appartamento significa non solo dare una nuova veste all'abitazione, ma soprattutto vista la crisi, di intervenire sui costi e sui consumi eccessivi. Nel momento in cui ci accingiamo a prevedere un tale intervento, a causa delle spese...
Esterni

Come pulire i termosifoni in alluminio

La pulizia della casa è importantissima sotto l'aspetto visivo ed igienico. I vecchi termosifoni in ghisa erano difficili da pulire, anche perché si formava facilmente la ruggine. I termosifoni in alluminio sono molto più leggeri e delicati, ma allo...
Pulizia della Casa

Come pulire i termosifoni

I termosifoni attirano tantissima polvere, specialmente durante la stagione invernale, quando sono accesi. Per questa ragione è necessario pulirli almeno una volta alla settimana, in modo tale da eliminare qualsiasi forma di impurità che si accumula....
Economia Domestica

Come risparmiare sui riscaldamenti con il dimensionamento

Il riscaldamento è molto importante per il benessere di chi abita o soggiorna negli edifici, per questo la scelta della tipologia dell'impianto, ed il giusto dimensionamento dello stesso, in relazione alla dispersione termica, all'esposizione, alla zona...
Arredamento

Come scegliere i termosifoni di design

In quest'ultimo periodo, sul mercato, si sono diffuse diverse tipologie di termosifone, con altrettante prestazioni energetiche e consumi. Il calore generato dipende esclusivamente dal meccanismo di riscaldamento che, può funzionare per convezione oppure...
Ristrutturazione

Come dare lo smalto ai termosifoni

I termosifoni devono essere curati per poterli tenere in buono stato. Per cura deve intendersi non solo la pulizia ma anche la tinteggiatura; quest'ultima deve essere eseguita periodicamente per evitare che si scrosta e compaiono i primi segni di ruggine....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.