Come arredare la cucina in stile Boho Chic

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il termine Bohemien, dal quale deriva lo stile Boho Chic, deriva dal francese e significa zingaro. Si tratta di un vero e proprio stile di vita che nacque nel 19° secolo ad opera di artisti, come pittori, poeti o musicisti che sceglievano di condurre una vita povera e frugale, quasi ai margini della società. Il loro scopo era proprio la ribellione verso la società strutturata e schematizzata, per lasciare spazio alla libera espressione artistica e sociale. Si può dire, quindi, che lo stile Boho Chic comprende delle composizioni colorate e prove di schemi, che mirano a riempire il più possibile ogni spazio, sempre senza regole, e mescolano insieme il passato, il presente e il futuro. Inoltre, poiché viene dato libero spazio a ciò che è unico e originale, tutto quello che viene realizzato a mano risponde ai "canoni" del Bohemien. Con i passi seguenti vedremo come si può arredare una cucina seguendo questo stile.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Mobili bianchi moderni e antichi
  • Tessuti coloratissimi
  • Vasi
  • Candele
  • Lampade
  • Libri
37

Come abbiamo detto, lo stile Boho Chic non prevede regole per quanto riguarda colori e abbinamenti: bisogna seguire la propria individualità e riempire il più possibile gli spazi. Questo discorso vale anche per la cucina: potete scegliere di lasciare le pareti bianche o di applicare una carta da parati con fantasia floreale. Inoltre, anche in un ambiente come la cucina, non devono assolutamente mancare delle mensole con dei libri e dei quadri appesi alle pareti: non importa lo stile o il periodo storico, perché si può tranquillamente abbinare una vecchia fotografia con un quadro super moderno.

47

Un altro elemento che caratterizza la cucina è rappresentato dalle tende, che prevedono l'utilizzo di tessuti leggeri e coloratissime, con fantasie floreali o astratte. Anche la tovaglia, gli strofinacci e gli altri accessori possono essere colorati, senza distinzione di tonalità e tipologia: privilegiate gli oggetti unici, magari realizzateli a mano o acquistateli presso qualche mercatino. Il lampadario può essere sia moderno che antico, l'importante è che abbia delle luci soffuse: per realizzare questo effetto è possibile mettere sopra dei teli o dei foulard colorati (prestando molta attenzione, ovviamente, alla tipologia di lampadario e di lampadina utilizzata, per evitare che possano prendere fuoco).

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Per quanto riguarda i mobili, si possono tranquillamente abbinare il moderno con il vintage, prediligendo il colore bianco sia per il bancone che per il tavolo, sul quale non può mancare un vaso di fiori e delle candele. La cucina, infine, può essere ulteriormente arricchita con tanti vasi colorati, dei tappeti altrettanto variopinti e delle lanterne.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Riempite gli spazi il più possibile
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare con i piatti decorativi

I piatti decorativi sono una soluzione molto originale per arredare la casa, conferendole personalità e un tocco di colore dando vita a decorazioni flessibili e ...
Arredamento

Come arredare casa in stile fusion

Lo stile fusion è uno speciale stile di arredamento per l'appartamento e gli spazi all'aperto che consiste nel mescolare sapientemente differenti stili di ...
Arredamento

Come arredare con il grigio e il viola

Il viola ed il grigio sono una versatile combinazione di colori che possono trasformare un ambiente da uno stile chic in uno moderno, oppure una ...
Arredamento

5 consigli per arredare il soggiorno in stile shabby chic

Se nella nostra casa intendiamo inserire un design nuovo, possiamo orientarci su uno stile che non tramonta mai, e che negli ultimi anni si è ...
Arredamento

Come arredare la cucina in stile moderno

Al giorno d'oggi, lo stile moderno nell'arredamento sta diventando di moda e "comune" in tutte le case degli italiani e non solo. Lo ...
Arredamento

Come arredare la cucina in stile provenzale

Lo stile provenzale è basato solitamente sulla modernizzazione dello stile classico, dunque, ringiovanire un vostro vecchio mobile, potrebbe essere un’ottima idea per rendere più ...
Arredamento

Come arredare una mansarda in stile shabby chic

Lo stile shabby chic è quello che veniva utilizzato dai nostri avi; il loro stile di vita era dettato in quel tempo dalla cosiddetta Belle ...
Arredamento

Come arredare un appartamento con design minimal e moderno

Come vedremo nei pochi passi di questo tutorial, il design, l'arredamento e la scelta dei complementi d'arredo di una casa non dev'essere ...
Arredamento

10 idee per arredare uno chalet di montagna

Solitamente quando facciamo riferimento alla casa di montagna, indichiamo generalmente il comodo e rilassante "Chalet di montagna" dimora che viene utilizzata soprattutto da coloro che ...
Arredamento

Come arredare un bagno in stile shabby chic

Quando compriamo una casa nuova, potrebbe venirci il dubbio su come poter arredarla, specialmente il bagno. Solitamente questo non rappresenta un grande problema: la maggior ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.