Arredare un soggiorno in stile inglese

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Arredare casa vuol dire trovare il proprio stile per vivere l'ambiente al meglio. Esistono svariati stili di arredamento che ben si adattano ai gusti di ogni persona e, tra gli stili più in voga del momento, troviamo sicuramente quello inglese. Se volete arredare un soggiorno in stile inglese ma non sapete come fare troverete molto interessanti gli spunti creativi e le indicazioni presenti in quesa guida.

24

Dipingere le pareti della stanza

La prima cosa che dovete fare, quando scegliete di arredare un soggiorno in stile inglese, sarà quella di scegliere il colore per le pareti del soggiorno. Le pareti potranno essere decorate con una classica carta da parati con stampe inglesi e soffitto bianco che desiderate inserire pochi mobili all'interno del vostro soggiorno. Se invece desiderate inserire molti mobili nel soggiorno, oppure nel caso in cui questo fosse di piccole dimensioni, sarebbe consigliabile scegliere una tinta unita in toni neutri "come crema, bianco o grigio chiaro" per dare uno stile inglese alla stanza e far apparire anche la stessa più grande e spaziosa. L'unica accortezza che dovrete avere sarà quella di lasciare i soffitti, con il bordo della dimensione che desiderate, di color bianco.

34

Scegliere i complementi d'arredo

Per arredare un soggiorno in stile inglese dovrete quindi scegliere i complementi d'arredo giusti. In un soggiorno di stile inglese non può assolutamente mancare una libreria abbastanza capiente a parete, un divano in vecchio stile "oppure in alternativa in stile moderno ma angolare e a tinta unita" e un tavolo da thé. Questi complementi d'arredo sono quelli fondamentali ma, ovviamente a seconda della disponibilità di spazio che avete, potrete anche aggiungere delle mensole e delle poltrone in stile inglese.

Continua la lettura
44

Posizionare gli accessori nel soggiorno

Una volta selezionato tutto l'arredamento in stile inglese nel vostro soggiorno dovrete completare il design d'interni inserendo i giusti accessori per rendere lo stile inglese facilmente riconoscibile. Quindi pizzi e merletti non potranno in alcun modo mancare, come i libri rilegati in stile classico e i quadri in stile inglese. Anche l'illuminazione è un punto fondamentale per completare l'arredamento della vostra stanza inglese. Per illuminare dal soffitto potrete scegliere una plafoniera classica e, su comodini o tavolini, sarà consigliabile inserire delle abat-jour con stampa inglese o di una tinta unita che ricordi o il colore dei mobili o quello delle pareti del vostro soggiorno allestito in stile inglese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 consigli per abbinare dei complementi vintage

A tutti gli arredatori ed i collezionisti di ogni tempo, agli architetti ed ai designers, sappiate che piacciono i complementi vintage. Giradischi, lumi, portacandele o tappeti. Tutto ciò che proviene dal passato e non è considerato antiquariato può...
Arredamento

Come scegliere i complementi d'arredo

I complementi d'arredo sono quei piccoli tocchi di stile che definiscono il carattere di una casa. Appendiabiti, sedie di design, vasi, quadri, tappeti, portaombrelli e posacenere: tutti questi oggetti sono scelti in base al proprio gusto e possono essere...
Arredamento

Guida ai complementi d'arredo per la sala da pranzo

La sala da pranzo è spesso un luogo di ritrovo per amici e parenti, anche se è un ambiente che non viene sfruttato tutti i giorni. Accessoriata correttamente, questa stanza può dare un ottimo benvenuto per i visitatori; inoltre, completa lo stile del...
Arredamento

Come usare complementi di arredo riciclati

Riciclare i materiali è diventato un uso piuttosto frequente. L'arte del riciclo si è ormai piuttosto diffusa, anche nel settore dell'arredamento, tanto da aver dato nome ad una particolare tecnica: l'eco-design. Tale tecnica consiste nell'impiegare...
Arredamento

Come scegliere complementi d'arredo pop art

La Pop Art è praticamente la grande ed ultima arte contemporanea di questo secolo. È nata verso gli anni cinquanta e, tra i suoi principali interpreti ha avuto lo statunitense Andy Warhol. In un moderno arredamento per scegliere complementi d'arredo...
Arredamento

Casa al mare: 10 complementi d'arredo imperdibili

L'estate è ormai alle porte e per i fortunati possessori di una casa al mare è sempre un buon momento per fuggire, anche solo per il week end, a rilassarsi nel proprio angolo di paradiso marino. Tuttavia arredare la casa al mare è sempre un dramma...
Arredamento

Arredamento stile nordico: come scegliere i complementi

Quello dell'arredamento di un'abitazione è un processo che richiede moltissima attenzione e cura dei particolari. Esso può nascondere mille insidie e tantissimi ostacoli che possono minare poi quello che è il risultato finale. Bisogna, a tal proposito,...
Arredamento

5 complementi di design per il soggiorno

Il soggiorno è il luogo in cui passiamo la maggior parte del nostro tempo quando finiamo una lunga giornata lavorativa. Ogni casa presenta un soggiorno particolare, passiamo dal piccolo soggiorno di un appartamento in città, fino ai grandi soggiorni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.