5 trucchi per smacchiare i vestiti bianchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete dei vestiti bianchi di cotone o anche di lana ed intendete smacchiarli, non è necessario acquistare dei prodotti chimici specifici bensì potete utilizzare quelli che avete in casa, miscelandoli con alcune sostanze come ad esempio sale, limone, bicarbonato di sodio e aceto. In riferimento a ciò, ecco una lista con 5 trucchi per smacchiare i vestiti bianchi.

26

Immergere i vestiti nel sale, limone e sapone neutro

Il primo trucco ideale per smacchiare dei vestiti bianchi come ad esempio vestaglie da notte, pigiami e altri capi intimi, consiste nell'immergerli in un recipiente di plastica aggiungendo poi un cucchiaio di sale grosso, del succo di limone e del sapone neutro. Lasciandoli in ammollo per 24 ore, gli abiti con un semplice risciacquo ritorneranno come nuovi.

36

Utilizzare acqua ossigenata e ammoniaca

Un altro ottimo modo per sbiancare gli abiti bianchi di qualunque tipo, consiste nell'utilizzare un mix a base di acqua ossigenata ed ammoniaca. Lasciandoli in ammollo per almeno 6 ore e rigirandoli di continuo, le macchie si dissolveranno grazia all'azione emulsionante del perossido di idrogeno e a quella sgrassante dell'ammoniaca. Trascorso tale tempo si deve procedere con un risciacquo, e poi ad un lavaggio con del sapone profumato giusto per eliminare l'odore acre dell'ammoniaca.

Continua la lettura
46

Immergere i capi di lana in acqua ossigenata e detergente

In fase introduttiva della lista, abbiamo accennato alla possibilità di smacchiare gli abiti bianchi anche se sono di lana. In tal caso conviene immergerli in un comune detergente per bucato e in acqua ossigenata. L'azione combinata consente rispettivamente di ammorbidire la macchia con il primo, ed eliminarla definitivamente con il secondo prodotto. Anche del talco mentolato può essere ideale su questi tipi di tessuti, poiché riesce a svolgere una leggera ed efficace azione abrasiva.

56

Mettere i vestiti in acqua e aceto

Se sugli abiti bianchi ci sono delle macchie ostili e soprattutto di ruggine, non c'è niente di meglio che far ricorso ad un semplice trucco, ossia di metterli in ammollo per almeno 10 ore in acqua e aceto. Quest'ultimo infatti com'è noto è un antiossidante per eccellenza, e quindi può risolvere facilmente il problema senza danneggiare le fibre del tessuto. L'aceto ovviamente deve essere bianco, e diluito almeno al 60% con l'acqua.

66

Utilizzare limone e bicarbonato di sodio

Un altro semplice trucco per detergere al meglio degli abiti bianchi che si presentano con vistose ed antiestetiche macchie, consiste nell'utilizzare del succo di limone e del bicarbonato di sodio. La miscela può essere usata sia in un recipiente per il lavaggio a mano che in lavatrice. In quest'ultimo caso, si può acquistare in farmacia l'acido citrico in polvere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire e smacchiare i cappelli

I cappelli rappresentano uno degli accessori che non possono mancare nel nostro guardaroba, dal momento che sono indossati da tutti: bambini, uomini e donne. Attirano le nostre simpatie per le loro forme e colori, conferendoci molto spesso un'aria più...
Pulizia della Casa

Come smacchiare i tessuti

Il bucato è un'incombenza diffusa e anche la persona più attenta sulla faccia della terra ha dovuto affrontare il dilemma delle macchie: come smacchiare i nostri tessuti sporchi di olio, caffè o cioccolato?Niente paura: bastano piccoli accorgimenti,...
Pulizia della Casa

Come pulire e smacchiare gli ombrelli

Con l'arrivo dell'inverno si riprendono dal caro, vecchio armadio i vestiti pesanti, le coperte, le trapunte, gli stivali e un oggetto che molto spesso passa inosservato in casa fino al giorno della pioggia: l'ombrello. Un buon ombrello costa parecchio,...
Pulizia della Casa

Come smacchiare poltrone e divani

Le operazioni di pulizia della propria casa si possono complicare nel momento in cui dobbiamo concentrare i nostri sforzi su determinate aree delicate della nostra abitazione. Per cui è fondamentale prendere le giuste precauzione onde evitare possibili...
Economia Domestica

Come smacchiare il divano

Ci sarà sicuramente capitato di voler pulire le varie superfici di cui sono composti gli arredi presenti nella nostra abitazione ma, sopratutto se non abbiamo molta esperienza con le pulizie, di non sapere quali prodotti utilizzare per eliminare correttamente...
Pulizia della Casa

Come smacchiare macchie di pomodoro e olio

Se mentre cucini, o durante il pranzo, ti capita di sporcarti con il pomodoro, oppure di macchiarti con l'olio, sai benissimo che toglierle entrambe non è facile, ma tuttavia non impossibile; infatti, ci sono dei metodi molto funzionali, per cui nei...
Pulizia della Casa

Come smacchiare i capi di seta

La seta è una delle fibre tessili maggiormente impiegate nella realizzazione di capi pregiati. Oggigiorno, molti tessuti vengono composti da una mescolanza di seta vergine con altri materiali, organici od artificiali. Smacchiare questa tipologia di filati...
Pulizia della Casa

Come smacchiare i tessuti di lino

Il lino è un tessuto di origine naturale, si ricava infatti dalla corteccia della pianta del lino e si tratta di un prodotto molto apprezzato, che viene utilizzato per biancheria e capi di abbigliamento di qualità. È una fibra piuttosto resistente,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.