5 modi per pulire l'argento

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'argento è un metallo versatile e bello, grazie alla sua lucentezza aggiunge un tocco di eleganza a piatti, posate, e gioielli. Pulire l'argento è facile, economico e veloce poiché non è necessario alcun attrezzo speciale. È infatti possibile pulirlo in pochi minuti con elementi semplici che sicuramente si hanno in casa. I vostri gli oggetti sono ricoperti da una patina nera? Nessun problema, suggeriamo qui di seguito 5 modi per far tornare a splendere l'argenteria senza fatica.

25

Dentifricio bianco

Per pulire l'argento, è possibile utilizzare del dentifricio bianco: coprite l'oggetto con il dentifricio e strofinate con un panno pulito o con uno spazzolino con setole morbide. Trascorsi pochi minuti, lavate con cura i vostri oggetti e asciugate con un panno in cotone morbido. I vostri oggetti d'argento saranno splendenti in pochi minuti. Il dentifricio infatti è leggermente abrasivo quindi asporta l'ossido in modo meccanico.

35

Patata e bicarbonato di sodio

Si può pulire l'argento facendo bollire delle patate che producono un residuo che appunto pulisce l'appannamento. Dopo la bollitura, togliere le patate e lasciare gli oggetti nell'acqua per circa un'ora. Trascorsa l'ora, sciacquate e asciugate. È inoltre consigliabile aggiungere nell'acqua delle patate un cucchiaio di aceto. Bisogna poi ricordare che il bicarbonato è ottimo per la pulizia periodica di argenteria e gioielli in argento. È necessario riscaldare dell'acqua in una pentola versandovi del bicarbonato. Fate raffreddare l'acqua e immergete i vostri oggetti d'argento fino alla scomparsa del nero dell'ossidazione. Conserverete in questo modo la brillantezza dell'argento nel tempo!

Continua la lettura
45

Sale grosso e limone

Altro metodo consiste nell'utilizzare sale grosso e alluminio: bisogna munirsi di un grande contenitore di vetro che andrà ricoperto con l'alluminio. Andranno poi versate delle manciate di sale grosso, riponendovi infine gli oggetti da pulire. Bisogna versare dell'acqua calda, lasciando in immersione l'argenteria per circa un'ora. Si tratta di un metodo particolarmente efficace per ciondoli e posate difficili da pulire. Si consiglia infine di pulire l'argento con il limone: è necessario mescolare del succo di limone con il bicarbonato di sodio. Il composto che otterrete andrà strofinato sulle superfici con un panno di cotone o con una spugnetta per circa 5 minuti. In questo modo andrete a rimuovere la parte ossidata che appare di colore verdastro. Eliminate le macchie, sciacquate gli oggetti e asciugate.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

I migliori metodi per pulire l'argento in modo naturale

L'argento è un metallo molto duttile leggermente più duro dell'oro. Viene utilizzato in gioielleria per la creazione di bijoux ma anche per la produzione di posate ed altri articoli da tavola e d'arredo. Stiamo parlando certamente di un metallo molto...
Economia Domestica

Argenteria: trucchi e consigli per averla sempre lucida

Volete mettere in mostra la vostra argenteria per dare un tocco di classe alla vostra casa? O dovete dare una festa? Nessun problema, grazie a questi pochi ma utili consigli non vi dovrete più preoccupare di questo! Vi proporrò alcuni trucchi da tenere...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie nere dall'argenteria

È importante avere cura della propria argenteria, per evitare che presenti gli aloni scuri caratteristici dell'ossidazione. Se questo accade, e i vostri oggetti in argento perdono la loro lucentezza, si può procedere con i prodotti specifici che sono...
Pulizia della Casa

Come pulire le stoviglie d'argento

In quasi tutte famiglia si ha un servizio di posate pregiato conosciuto come argenteria. Le posate d’argento, avendo un elevato valore, vengono utilizzate soltanto nelle occasioni speciali. Infatti, negli altri giorni restano chiuse in qualche mobile...
Pulizia della Casa

Come utilizzare il dentifricio per le pulizie di casa

Oggi vogliamo proprio proporvi un articolo, davvero molto interessante ed utile, in particolar modo per le nostra care lettrici casalinghe. In questa guida illustrerò come poter utilizzare il classico dentifricio, per le pulizie di casa. In questo modo...
Economia Domestica

5 modi per usare il dentifricio in casa

Nelle nostre case si trova una gran quantità di prodotti, ognuno con un proprio utilizzo ed una propria funzione, ed è naturale che usiamo ognuno di questi per fare ciò per cui è stato acquistato. Se ci guardassimo intorno ed indagassimo su quante...
Pulizia della Casa

Come far risplendere l'argenteria

Spesso in una casa è presente argenteria di vario tipo. Tra tutti gli oggetti questi hanno bisogno di una costante pulizia. Pulire correttamente i nostri oggetti in argento, è sicuramente un qualcosa di molto importante che ci permette di preservare...
Pulizia della Casa

Come lucidare l'argento con prodotti naturali

L'argenteria è qualcosa di davvero bello e straordinario, con la sua brillantezza unica e particolare. Peccato che con il tempo l'argento tenda ad ossidarsi, quindi a diventare più scuro. Perdendo la sua brillantezza l'argento perde gran parte del suo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.