5 errori da evitare nella manutenzione dei condizionatori

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un condizionatore d'aria deve essere utilizzato sempre in modo corretto, e necessita inoltre di una periodica manutenzione specie dopo l'inattività del periodo invernale. Per ottimizzare il risultato, bisogna seguire delle specifiche linee guida, allo scopo di evitare errori che potrebbero farlo guastare o nuocere alla salute. A tale proposito, ecco una lista con 5 errori da evitare.

26

Spruzzare liquidi antiruggine nelle ventole

Uno degli errori da evitare nella manutenzione dei condizionatori, è di spruzzare liquidi antiruggine nelle ventole poiché intasate, in quanto potrebbero creare problemi strutturali all'apparecchio. Il tentativo si rivela pessimo poiché la plastica di cui si compongono si impregna, e quando il liquido stesso si essicca, forma delle croste difficili poi da rimuovere.

36

Lasciare i filtri sporchi

La manutenzione è necessaria soprattutto una volta al mese, specie per la pulizia dei filtri. Lasciarli sporchi significa infatti, non garantire all'ambiente domestico l'igiene necessaria, con il rischio di ritrovarsi in casa con alcuni acari tali da generare fastidiose allergie, specie se ci sono bambini. Il lavaggio dei condizionatori va fatto con un detersivo tipo quello per i piatti, ma poi bisogna sciacquarli bene ed asciugarli, prima di riposizionarli nella loro specifica calettatura.

Continua la lettura
46

Lavare i condizionatori con detergenti acidi

Lavare i condizionatori con dei detergenti acidi, significa non solo creare problemi all'ambiente in cui vengono installati, ma c'è anche il rischio che bulloni e anelli di bloccaggio possano arrugginirsi, e non garantire poi il perfetto funzionamento dell'apparecchio. Anche l'alcool è da evitare, poiché come i suddetti detergenti acidi potrebbe sciogliere le guarnizioni, importantissime per l'impermeabilità della parte refrigerante.

56

Usare spazzole di metallo

Un altro errore che si rivela pericoloso per il buon funzionamento dei condizionatori, è di pulire le parti del filtro con spazzole metalliche; infatti, si corre il rischio di strappare le fitte maglie, tenendo conto che sono di plastica. Una spazzola morbida del tipo usata per pulire gli abiti, è invece consigliata purché leggermente bagnata in acqua.

66

Utilizzare l'ovatta per pulire le ventole

Utilizzare dell'ovatta per pulire le ventole è assolutamente da evitare, perché i batuffoli di cotone volatilizzandosi all'interno dell'apparecchio potrebbero depositarsi nel perno del motore, creando una sorta di guarnizione che a lungo termine rallenta il movimento del motore stesso. Quest'ultimo si potrebbe inceppare del tutto, rendendo poi inutilizzabili i condizionatori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Condizionatori: 10 regole per consumare meno

Come vedremo nel corso di questa guida, accendere il condizionatore non significa necessariamente spendere molti soldi in bollette. Con un po' di diligenza e con una serie di piccoli accorgimenti, è infatti possibile risparmiare e al contempo godere...
Economia Domestica

I migliori condizionatori senza unità esterna

I condizionatori senza unità esterna rappresentano una soluzione pratica, quando si è impossibilitati ad installare quelli tradizionali, per non deturpare il contesto architettonico o l’edificio storico dell’abitazione. Essi si possono posizionare...
Pulizia della Casa

Come pulire ed igienizzare i filtri dei condizionatori

In questo articolo o guida, che dir si voglia, abbiamo deciso di affrontare un argomento alquanto all’ordine del giorno e molto importante. Stiamo parlando del condizionatore. Nello specifico vogliamo imparare insieme a voi, come e cosa fare, per poter...
Economia Domestica

Condizionatori: 5 regole per utilizzarli al meglio

I condizionatori sono ormai entrati a far parte dell'arredamento delle case, costituendo un elettrodomestico di grande utilità, necessario per combattere sia il caldo estivo che il freddo invernale. Offerti sul mercato in molti formati, colori e modelli,...
Ristrutturazione

Come scegliere il proprio condizionatore

Con l'arrivo del caldo estivo, tutti cercano un modo per riuscire a rinfrescarsi un po'. Nelle abitazione questo è possibile mediante l'installazione dei condizionatori, strumenti in grado di raffreddare l'aria prelevata dall'esterno mediante un particolare...
Economia Domestica

Aria condizionata: 10 consigli utili per risparmiare soldi

Alcuni la amano, altri la odiano e per moltissime persone è quasi indispensabile: stiamo naturalmente parlando dell'aria condizionata che, soprattutto nelle zone più calde e afose della penisola, è diventata ormai un "accessorio" necessario in ogni...
Economia Domestica

Come risparmiare sull'utilizzo dell'aria condizionata

Le temperature calde e bollenti con l'avvicinarsi dell'estate, si avvicinano sempre di più. Infatti giorno per giorno milioni di persone cercano di trovare refrigerio in vari modi: stare su prati verdi e sotto alberi; stare a casa vicino a ventilatori;...
Economia Domestica

Come scegliere il ventilatore

Utilizzare il ventilatore è il modo più economico ed ecologico e salutare per raffreddare la propria casa. Questi apparecchi, infatti, rispetto ai più moderni condizionatori d'aria, consumano molto meno energia elettrica e la frescura da essi prodotta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.