5 consigli per pulire i tappeti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I tappeti sono sicuramente tra i complementi di arredo più diffusi, ma anche i più odiati dalle casalinghe, poiché soggetti a sporcarsi sia a seguito del calpestio con le scarpe che in presenza di animali domestici. Per pulirli in modo adeguato in base al coefficiente di sporco, è quindi necessario intervenire con mezzi e prodotti efficaci. In riferimento a ciò, ecco una lista con 5 consigli utili per pulire i tappeti.

26

Usare il vaporizzatore

Il modo migliore per pulire i tappeti, ma anche per eliminare i cattivi odori generati proprio dagli animali domestici a cui abbiamo fatto accenno in fase introduttiva, è di usare il vaporizzatore. Questo elettrodomestico grazie alla temperatura elevata è in grado di pulire, sanificare la superficie dei tappeti, e soprattutto eliminare i tipici acari che si annidano nei tessuti.

36

Utilizzare uno spruzzino

Un'alternativa al vaporizzatore è di utilizzare uno spruzzino con all'interno acqua calda, e a scelta prodotti di facile reperibilità in casa come ad esempio il succo di limone, l'aceto oppure l'alcool. In tutti i casi nebulizzando il liquido, si provvedere ad una pulizia generale prima con una spugna, poi si applica del talco che si lascia in posa per un paio d'ore in modo da asciugarlo, ed infine si asporta con una spazzola pulita.

Continua la lettura
46

Cospargere i tappeti con lo shampoo a secco

Un metodo semplice e veloce per rendere la superficie di un tappeto pulita e profumata, è di utilizzare uno shampoo a secco sia di tipo industriale quindi specifico per la moquette di auto ed imbarcazioni, che quello per l'uso personale. Si tratta infatti di una soluzione molto simile alla precedente, e che dopo averla cosparsa sul tappeto, è necessaria una spazzola per asportare la polvere residua generata dallo shampoo in oggetto.

56

Usare una spazzola

Usare una spazzola leggermente inumidita in acqua e aceto, è invece ideale quando il tappeto non presenta sporco eccessivo, quindi basta appenderlo a dei fili sul terrazzo ed agire con movimenti orizzontali e verticali, oppure eseguire l'operazione rispettando le fibre naturali, specie se il tappeto ha dei ricami di paesaggi o animali.

66

Applicare sui tappeti del nastro adesivo

Se il tappeto da pulire è soltanto imbrattato di polvere o magari di segatura, un metodo semplice per rimuovere i granuli dalla tessitura, consiste nell'applicare del nastro adesivo come ad esempio la carta gommata, che a strappo li tira via dai vari interstizi, e quindi alla fine è sufficiente una semplice spazzolata per ottenere il tappeto come nuovo. In riferimento a ciò, è importante sapere che in commercio si vendono delle spazzole usa e getta dotate proprio di adesivo, e che servono per eliminare i pelucchi dai tessuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare odori cattivi da tappeto

Se in casa abbiamo dei tappeti che si sono sporcati ed emanano anche dei cattivi odori, possiamo intervenire utilizzando tecniche e prodotti adeguati; infatti, spesso capita che alcuni sono particolarmente intensi e difficili da eliminare, come ad esempio...
Arredamento

Come valutare un tappeto

Acquistare un tappeto di qualità non è semplice, perché orientarsi in un mercato complicato ed insidioso come quello dei tappeti comporta massima prudenza e competenza. D'altronde, l'acquisto di un tappeto può essere un ottimo investimento, sia perché...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie dai tappeti

Mettere dei tappeti in casa, è un qualcosa di fondamentale importanza se vogliamo valorizzare a dovere il nostro salotto, la nostra camera da letto oppure il nostro studio, nel caso lo possedessimo. Tuttavia, i tappeti possono macchiarsi molto facilmente,...
Ristrutturazione

Come acquistare un tappeto di pregio?

Quando si parla di tappeti di pregio, la prima cosa che viene in mente è senza dubbio l'oriente. Un tappeto pregiato, solitamente, è un tappeto "annodato a mano". Per riconoscere questo tipo di tappeto, bisogna essere dei veri esperti e lo si diventa...
Pulizia della Casa

Come lavare un tappeto a pelo corto

Per arredare una casa molto spesso è necessario inserire dei tappeti per dare calore all'ambiente. I tappeti possono essere più o meno pregiati e possono anche essere di vari colori, di vari materiali e di diverse qualità. Molto spesso però può accadere...
Economia Domestica

Come pulire e conservare i tappeti persiani

I tappeti devono essere calpestati, ma sono necessarie alcune accortezze per non rovinare e danneggiare soprattutto quelli pregiati come i persiani: una buona cura, una costante pulizia e una corretta conservazione ne ravvivano la bellezza e permettono...
Pulizia della Casa

Come sbattere correttamente i tappeti

La cura e la manutenzione dei notri tappeti è un qualcosa di molto importante se vogliamo che i tappeti si conservino alla perfezione nel tempo. Oltre a curare e mantenere i nostri tappeti utilizzando prodotti appositi, dovremo sbatterli correttamente...
Arredamento

Come scegliere tappeti naturali ed ecologici

I tappeti sono presenti in tutte le abitazioni e svolgono un ruolo non più solo funzionale, ma molto spesso anche e soprattutto estetico. I tappeti stanno però subendo un'evoluzione, e al posto dei vecchi tappeti in materie plastiche o acriliche, sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.