5 consigli per mantenere pulito lo spazzolino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Alcuni di noi, forse la maggior parte, facciamo dei gesti meccanicamente pensando di fare la cosa giusta ma con i dovuti accorgimenti possiamo affermare l'esatto contrario. Quotidianamente ci occupiamo della cura personale e della propria casa, e quindi anche dell'igiene. Una delle banali azioni che facciamo tutti i giorni è lavarci i denti. Anche se pensiamo di farlo correttamente di certo qualcuno non presta la stessa attenzione per lo spazzolino. Per evitare che in esso nidifichino dei batteri e micro-organismi contaminanti, che potranno arrivare alla nostra bocca senza le precauzioni necessarie, abbiamo pensato di darvi 5 consigli per mantenere pulito lo spazzolino.

26

Lavare le mani prima di usare lo spazzolino

Quando ci accingiamo a lavare i denti la prima cosa da fare è lavarsi bene le mani. La vita frenetica e la continua fretta a volte può farci dimenticare questa corretta abitudine, e quindi ci potrebbero portare ad afferrare subito dentifricio e spazzolino. Per mantenere pulito lo spazzolino quindi di deve partire dall'igiene delle mani, perché esse possono contenere sulla loro superficie una grande quantità di batteri.

36

Lavare lo spazzolino dopo ogni utilizzo

Il secondo consiglio per mantenere pulito lo spazzolino è quello di lavarlo accuratamente successivamente all'utilizzo. Dopo avere lavato i denti, dobbiamo fare in modo che non resti nessuna traccia ed alcun residuo di sapone, tra una setola e l'altra, all'interno della testina dello spazzolino. Dopo averlo lavato dobbiamo eliminare dallo stesso la quantità di acqua in eccesso permettendo così che asciughi prima possibile.

Continua la lettura
46

Conservare lo spazzolino in posizione verticale

Dopo aver lavato ed eliminato l'acqua in eccesso, altro consiglio per mantenere pulito lo spazzolino è conservarlo in maniera verticale nell'apposito contenitore fino al prossimo utilizzo. Assumendo questa posizione, l'acqua scivolerà giù trascinando con se i batteri, i quali preferiscono vivere un ambiente umido. In questo modo lo spazzolino avrà modo di asciugare più rapidamente e non sarà infettato dai micro-organismi patogeni.

56

Pulire il contenitore dello spazzolino periodicamente

Per mantenere pulito lo spazzolino, occorre poi che il contenitore dentro il quale lo poggiamo ogni volta venga pulito anch'esso periodicamente, almeno una volta a settimana. Raccogliendo l'acqua dello spazzolino e facile che contenga dei batteri, quest'ultimi possono venire a contatto con lo spazzolino e dunque è opportuno lavarlo. Inoltre bisogna fare in modo che all'interno di questo contenitore i vari spazzolini non entrino in contatto tra loro, sempre per motivi batteriologici.

66

Cambiare lo spazzolino circa ogni 4 mesi

Infine, per completare la lista dei 5 consigli per mantenere pulito lo spazzolino, vi diciamo che non c'è spazzolino più pulito di uno nuovo. Quindi è buona norma che, con una frequenza di circa 3 o 4 mesi, lo spazzolino sia cambiato oppure venga sostituita la testina davanti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

5 modi (creativi) per riutilizzare gli spazzolini usati

Gli spazzolini da denti sono degli strumenti importantissimi per l'igiene orale oltre al dentifricio e ai vari collutori. Ecco perché hanno bisogno di essere continuamente sostituiti. Fra tutti gli spazzolini in commercio ci sono quelli che hanno le...
Pulizia della Casa

Come pulire l'interno di un tostapane

Il tostapane è un piccolo elettrodomestico in grado di tostare il pane in maniera davvero perfetta. Tutti voi avranno utilizzato il tostapane per fare dei toast al formaggio o al prosciutto o per creare delle bruschette davvero croccanti. Quando si cuoce...
Pulizia della Casa

Eco pulizie di casa: eliminare la ruggine

La ruggine è un nemico silenzioso e subdolo che aggredisce le pentole, le stoviglie, gli utensili. Colpisce persino i lavandini ed i sanitari. Se avete deciso di dedicare un po' del vostro tempo a fare delle pulizie di fondo in casa e volete combattere...
Pulizia della Casa

Come pulire un bagno in gres porcellanato

Oggi i bagni sono presenti in commercio in modelli diversi e in stili differenti; inoltre sono costruiti anche con materiali vari come: la ceramica standard o smaltata, il metallo, la porcellana, la resina ecc. I componenti di un bagno possono essere...
Pulizia della Casa

Come pulire una vasca da bagno con metodi naturali

Le vasche da bagno sono realizzate in modelli diversi e in stili differenti; inoltre sono costruite anche con materiali vari come: la ceramica standard o smaltata, il metallo, la porcellana, la resina ecc. Le vasche da bagno possono essere scelte in base...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dai libri

Leggere è sicuramente un qualcosa di molto bello e di rilassante. In molti infatti sono i libri che possiamo leggere, che vanno per esempio dai libri di narrativa fino ad arrivare ai libri gialli e a quelli fantasy. Tuttavia è di fondamentale importanza...
Pulizia della Casa

Come pulire gli oggetti in rame con il dentifricio

Il dentifricio, è una pasta creata per la pulizia e lo sbiancamento dei denti. In commercio esistono varie tipologie di dentifrici ma, molti non li usano semplicemente per lavarsi i denti, ma li dirottano per altri usi come per esempio pulire scarpe...
Pulizia della Casa

Come pulire lo scolapiatti ad incasso

Gli scolapiatti ad incasso senza dubbio conferiscono un design elegante e un aspetto contemporaneo alla cucina. Ancora più importante è la loro funzionalità che sta nel fatto di avere una superficie liscia, molto più facile da pulire rispetto agli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.